Non sai come stabilire se il tuo telefono è stato infettato da un virus? Il malware per i dispositivi mobile è in aumento, ma seguendo alcuni semplici passaggi, è facile rilevare e rimuovere i virus dai telefoni Android e persino iPhone. Scopri come bloccare gli annunci popup e le app Android dannose, nonché come eseguire una scansione virus completa del telefono.

I telefoni possono essere infettati dai virus?

Non nel senso tradizionale. I virus informatici sono programmi dannosi che infettano e danneggiano programmi e file, disturbano le prestazioni del computer e in genere devastano il sistema che li ospita. Ma quello che distingue i virus da altre forme di malware è la loro capacità di replicarsi, in stile Agente Smith. Finora, il malware auto-replicante non ha raggiunto i telefoni Android o iPhone, il che significa che il tuo telefono non può tecnicamente essere infettato da un "virus", per usare il termine impiegato comunemente dalle persone per indicare qualsiasi tipo di software dannoso.

Il malware Android può avere molte forme, che vanno dallo spyware, che raccoglie i dati personali per terze parti (spesso inserzionisti), al ransomware mobile, che prende i file in ostaggio e chiede un riscatto per consentire di recuperarli. La storia per gli iPhone è un po' diversa. A differenza di Android, le app per iPhone e iPad possono essere scaricate solo tramite l'App Store ufficiale. Questo impedisce al software dannoso di infettare il dispositivo tramite app contraffatte.

Le app mobile sono in modalità sandbox

Inoltre, le app per iOS sono in modalità "sandbox", il che significa che non possono accedere ai dati di altre app o interferire con il sistema operativo del dispositivo. Anche in Android le app sono eseguite in modalità sandbox, ma l'approccio è meno restrittivo rispetto ad iOS, permettendo alle app di ottenere un maggior controllo sul dispositivo. Inoltre, iOS distribuisce gli aggiornamenti a tutti i dispositivi simultaneamente, mentre Android sta ancora lottando con un problema di aggiornamento. Gli aggiornamenti sono importanti perché spesso contengono correzioni di bug o vulnerabilità presenti nel sistema operativo. Il sistema open source di Android e la distribuzione ritardata degli aggiornamenti sono due motivi principali per cui gli utenti Android dovrebbero sempre utilizzare un antivirus, come AVG AntiVirus per Android, per un ulteriore livello di protezione.

Scarica AVG AntiVirus per Android

 

D'altra parte, grazie alle precauzioni di sicurezza di Apple, è estremamente raro che un iPhone o un iPad venga infettato dal malware. L'eccezione è costituita dai dispositivi di cui è stato eseguito il jailbreak, che consente agli utenti di iPhone e iPad di scaricare app da fonti diverse dall'App Store, esponendoli così a potenziali minacce.

Come stabilire se il telefono è stato infettato da un "virus"

Un telefono cellulare infetto che visualizza popup e si surriscalda

Il malware, come i virus, agisce in modo nascosto. Si intrufola nel tuo telefono come un ladro nella notte (o anche di giorno, il malware non ha preferenze), resta dormiente finché non lo attivi senza saperlo o ruba silenziosamente (almeno di solito) le tue informazioni sensibili. Spetta a te prevenirlo e tenere d'occhio i sintomi che potrebbero indicare che il dispositivo è infetto.

1. Maggiore utilizzo dei dati

Se noti un picco improvviso nell'utilizzo dei dati, potrebbe essere un segno che un virus sta eseguendo attività in background nel dispositivo o cercando di utilizzare Internet per trasmettere informazioni dal telefono. (Già che ci sei, scopri come mantenere sotto controllo l'utilizzo dei dati nei telefoni cellulari).

2. Arresti anomali eccessivi delle app

A volta capita che le app vengano arrestate in modo anomalo, ma se inizia a succedere regolarmente senza alcun motivo apparente, il telefono potrebbe essere infetto da un virus.

3. Popup di adware

Per la maggior parte, gli annunci popup sono solo fastidiosi, non dannosi. La buona notizia è che possono essere facilmente bloccati utilizzando un'estensione del browser per il blocco degli annunci o l'app gratuita Opera Browser, che include una funzionalità integrata Blocco ad. Tuttavia, se vengono visualizzati annunci popup sul tuo dispositivo Android o iPhone anche quando il browser è chiuso, potrebbe trattarsi di popup dannosi causati da malware che sta cercando di sottrarre i tuoi dati.

4. Bolletta telefonica superiore al normale

Alcune forme di malware attaccano inviando messaggi SMS a tariffa premium dal telefono, che causano aumenti improvvisi della bolletta telefonica. Lo scorso anno sono stati identificati i Trojan Ztorg, che eseguivano questa attività, oltre a eliminare i messaggi in arrivo.

5. App sconosciute

Per tornare alle app contraffatte, se noti un'app sul telefono che non ricordi di aver scaricato, stai lontano! È un sintomo comune del malware nei telefoni Android: disinstalla immediatamente le app sconosciute.

6. Scaricamento della batteria più veloce

Le attività del malware possono utilizzare molta energia, che di conseguenza accelera lo scaricamento della batteria del dispositivo Android o iPhone. Se la batteria si sta esaurendo più velocemente del solito, la causa potrebbe essere un virus.

7. Surriscaldamento

Anche se la maggior parte dei motivi per cui il telefono si surriscalda è normale e relativamente innocua, è anche possibile che la causa sia un'infezione da malware.

Fai attenzione alle app dannose

Il download di un'app dannosa è il modo più comune in cui il malware Android penetra nel dispositivo. Una volta che lo ha raggiunto, può eseguire una serie di azioni pericolose in grado di compromettere la tua sicurezza online.

Uno dei più comuni malware Android registrato negli ultimi anni è Hummingbad. Rilevato per la prima volta nel 2016, Hummingbad si è inizialmente diffuso attraverso app store di terze parti, anche se alla fine è riuscito a penetrare in Google Play Store. Il suo scopo principale era quello di indurre gli utenti a fare clic su falsi annunci mobile e Web, al fine di generare entrate per la società pubblicitaria cinese dietro l'attacco, Yingmob. Il malware installava anche rootkit, offrendo agli hacker il controllo totale sui dispositivi infetti e permettendo loro di scaricare app dannose sul dispositivo senza il consenso del proprietario.

Anche se il malware per iOS è molto più raro, non è inesistente. Nel 2015, una variante di malware iOS nota come KeyRaider ha colpito i dispositivi che utilizzavano due tipi di tweak per il jailbreak, ovvero pacchetti software che consentono di utilizzare un iPhone o un iPad per attività che di solito non è possibile eseguire in iOS. In questo caso, i tweak permettevano agli utenti di scaricare app dall'App Store e di fare acquisti in-app senza pagare effettivamente. L'aspetto più notevole di KeyRaider è che ha sottratto le informazioni degli utenti da oltre 225.000 account Apple, inclusi i nomi utente, le password e le informazioni di acquisto, oltre a disabilitare le funzionalità di sblocco per iPhone e iPad.

Che cosa fanno le app dannose sui telefoni

Malware su un cellulare che invia SMS, registra conversazioni e raccoglie dati

Questi sono solo un paio di esempi di come il malware mobile può trasformare il tuo dispositivo in un inferno tramite l'adware. Ma non preoccuparti: ce ne sono molti altri! Sono state identificate altre forme di malware che

  • Eseguono la sottoscrizione a servizi a pagamento o inviano messaggi SMS a tariffa premium.
  • Registrano le conversazioni telefoniche e le inviano agli hacker.
  • Raccolgono informazioni personali, inclusa la posizione tramite GPS, l'elenco dei contatti, le foto, l'indirizzo email, i dettagli bancari e così via.
  • Acquisiscono il pieno controllo del dispositivo attraverso il rooting.

Come rimuovere un virus da un telefono Android

Se noti sul tuo dispositivo uno dei sintomi che abbiamo descritto e sospetti che potrebbe essere stato infettato da un virus, ci sono diversi metodi con cui puoi provare a rimuoverlo.

Esegui una scansione antivirus del telefono

Google Play è pieno di app antivirus che puoi utilizzare per cercare e rimuovere un virus dal telefono. Ecco come eseguire il download e avviare una scansione antivirus tramite l'app gratuita AVG AntiVirus per Android, che analizza in tempo reale le app e i file alla ricerca di potenziali minacce.

Passaggio 1: Accedi a Google Play Store, quindi scarica e installa AVG AntiVirus per Android

Passaggio 2: Apri l'app e tocca il pulsante Scansiona

Passaggio 3: Attendi che l'app scansioni e controlli le app e i file alla ricerca di software dannoso

Passaggio 4: Se viene trovata una minaccia, tocca Risolvi

Passaggio 5: Disinstalla l'app dannosa

Disinstalla manualmente le app dannose

Passaggio 1: Passa in modalità provvisoria

Come in Windows, la modalità provvisoria in Android disattiva l'accesso a tutte le app di terze parti per impedire la loro esecuzione. Questo è un ottimo strumento per aiutarti a identificare la causa del comportamento insolito del tuo telefono Android: se il problema scompare quando il telefono è in modalità provvisoria, la colpa è di un'app dannosa. La modalità provvisoria consente inoltre di utilizzare il telefono normalmente, senza alcuna interferenza.

Mentre molti telefoni Android visualizzano l'opzione "Riavvia in modalità provvisoria" quando si tiene premuto il pulsante di spegnimento, altri potrebbero richiedere una procedura leggermente più complessa. Se eseguita correttamente, dovresti vedere le parole "Modalità provvisoria" nella parte inferiore dello schermo del telefono una volta che si riaccende.

Passaggio 2: Identifica l'app dannosa

Apri le impostazioni e scegli la scheda "Gestisci app" (o una variante simile). Vai alla scheda "Scaricate" e cerca le app che ti sembrano sospette, ad esempio quelle che non ricordi di aver scaricato o che non dovrebbero essere in esecuzione sul dispositivo. Potrebbe trattarsi di un'app che hai scaricato poco prima di iniziare a notare i comportamenti anomali del telefono.

Passaggio 3: Disinstalla l'app dannosa

Nella maggior parte dei casi è sufficiente selezionare l'app dannosa e toccare il pulsante "Disinstalla". Tuttavia, se il malware o il virus è particolarmente combattivo, potresti scoprire che il pulsante "Disinstalla" è disattivato, il che significa che ha acquisito l'accesso al dispositivo come amministratore. In questo caso, vedi il passaggio 4.

Passaggio 4: Rimuovi l'accesso come amministratore

Torna alle impostazioni e cerca "Sicurezza". Tocca "Amministratori dispositivo" e controlla se sono presenti app dannose. In tal caso, seleziona l'app e quindi tocca "Disattiva". Ora puoi disinstallare l'app dannosa.

Come rimuovere un virus da un iPhone

La rimozione di un virus da un iPhone è un po' più semplice, dal momento che il virus o il malware non può effettivamente penetrare in iOS. Questo è il motivo per cui la maggior parte degli hacker è molta interessata ai kit di sviluppo software, che vengono quindi utilizzati per creare app (e anche il motivo principale per cui non è consigliabile eseguire il jailbreak di un iPhone e scaricare app da origini diverse dall'App Store). Se sospetti che una particolare app sia stata compromessa (magari i problemi sono iniziati dopo averla scaricata o esegue il reindirizzamento a pagine Web o all'App Store senza autorizzazione), puoi provare a disinstallarla e vedere se questo elimina il problema. In caso contrario, hai alcune altre opzioni.

Cancella la cronologia e i dati

Questo dovrebbe essere d'aiuto se vengono visualizzati popup o messaggi di "errore" nel browser Safari. Basta passare a Impostazioni e scorrere verso il basso fino alla scheda Safari. Tocca Cancella cronologia e dati dei siti Web.

Spegni e riavvia l'iPhone

Niente di complicato: tieni premuto il pulsante di accensione del tuo iPhone, attendi che appaia il cursore "Scorri per spegnere", quindi scorri per spegnere il dispositivo. Per riavviare il telefono, tieni premuto il pulsante di accensione e attendi che venga visualizzato il logo Apple. Ta da!

Ripristino da un backup precedente

Se questi metodi non consentono di risolvere il problema, prova a ripristinare il telefono da un backup precedente (improvvisamente apprezzi quei continui promemoria sul backup del telefono, non è vero?). Se il backup più recente contiene comunque il malware, puoi provare i backup precedenti finché non trovi uno che ne è privo.

Esegui il ripristino come nuovo dispositivo

Se nessuna di queste soluzioni funziona e non hai alternative, puoi cancellare completamente il dispositivo e ripartire da zero. Per farlo, vai a Impostazioni >> Generale >> Ripristina >> Cancella tutto il contenuto e le impostazioni. Ora puoi risorgere dalle ceneri come una fenice.

Mantieni sempre protetto il tuo dispositivo

Il modo migliore per evitare che un virus o un'altra forma di malware infetti il tuo telefono è rivoltarti contro la tecnologia e smettere di usare uno smartphone. No? Va bene: se usi un dispositivo Android, è meglio assicurarti di utilizzare un'app antivirus affidabile, come ad esempio AVG AntiVirus per Android, che può eseguire la scansione delle app e dei file alla ricerca di eventuali minacce per il dispositivo o le informazioni personali.

Scarica AVG AntiVirus per Android

 

Come abbiamo accennato in precedenza, è veramente consigliabile evitare app store di terze parti. Sì, il malware si fa strada su Google Play di tanto in tanto, ma questo consente comunque agli utenti Android di evitare la stragrande maggioranza delle minacce. Per quanto riguarda gli utenti iOS, è importante riconsiderare l'idea di eseguire il jailbreak dell'iPhone. Non vale la pena di mettere a rischio il dispositivo.

AVG AntiVirus per Android

Download GRATUITO
AVG AntiVirus per Android Download GRATUITO