Blog AVG Signal Protezione Virus I Mac sono vulnerabili ai virus?
Can-Macs-get-viruses-Hero

La diffusione dei virus nei computer Apple

Contrariamente alla credenza diffusa, la sicurezza del Mac è tutt'altro che infallibile. C'è un malinteso prevalente tra gli utenti di Apple secondo il quale i computer Mac sono in qualche modo immuni da virus e da altro software dannoso: questo non è affatto vero. Ma è pur vero che il software dannoso per Mac è una realtà relativamente nuova per la scena informatica.

Questo articolo contiene:

    I computer Mac sono disponibili solo dalla metà degli anni '80, mentre i PC Windows dominano da tempo il mercato dei personal computer. Considerato il livello di saturazione del mercato, il sistema operativo Windows è stato l'obiettivo principale per i criminali informatici. I Mac, in confronto, semplicemente non valevano la pena di impegnarsi troppo.

    Ma i tempi sono decisamente cambiati. Al giorno d'oggi, i casi di virus per Mac sono in costante aumento, poiché gli hacker astuti dell'epoca attuale creano programmi dannosi appositamente progettati per Mac. Uno studio di Vox del 2019 ha mostrato che il numero di programmi dannosi o potenzialmente indesiderati destinati ai computer Mac è cresciuto in maniera esponenziale dal 2012, superando di gran lunga la crescita analoga sul lato Windows.

    Secondo Vox, i computer Windows hanno conosciuto una media di 5,8 minacce per dispositivo nel 2019, rispetto alle 11 minacce rilevate per ogni computer Mac. In altre parole, i computer Mac hanno subito quasi il doppio delle minacce rispetto ai computer Windows.

    Nel 2019, i computer Mac hanno subito quasi il doppio delle minacce rispetto ai computer Windows.

    Gli utenti del Mac sono più vulnerabili ai virus di quanto non lo siano mai stati in passato. In realtà, i virus non sono nemmeno il problema più grave. I pericoli digitali possono provenire da un'ampia varietà di forme di malware (spyware, adware, trojan e simili) in grado di infiltrarsi nei dispositivi Apple. 

    Tuttavia, il semplice fatto che il malware può infettare i Mac non vuol dire che il tuo computer debba esserne vittima. L'aumento di malware specifico per Mac ha anche innescato la crescita degli antivirus per Mac e non c'è mai stato momento migliore per mettere le mani su uno strumento davvero efficace. 

    Il software antivirus di alta qualità può proteggere il tuo Mac da qualsiasi tipo di minaccia, proprio come farebbe per un PC Windows. AVG AntiVirus Free per Mac combina uno strumento per la rimozione di malware e virus semplice ed efficace con la potenza di uno strumento in grado di rilevare e bloccare software dannoso, in modo da offrirti protezione e tranquillità.

    Come fanno i virus a infettare i Mac?

    I sistemi Apple possono essere infettati dai virus più o meno allo stesso modo dei PC Windows. In sostanza, un virus informatico è un pezzo di codice che aggredisce il tuo computer danneggiando file, distruggendo dati e seminando caos senza il tuo permesso. Ma ciò che contraddistingue davvero un virus è la sua capacità di auto-replicarsi, ovvero copiare se stesso su file, computer e canali di dati, il tutto senza il tuo consenso.

    Dal momento che i virus per Mac hanno impiegato così tanto tempo a emergere, la domanda è legittima: dopo tutto, come fanno i virus a infettare i Mac? Come potrai ben immaginare, un virus può accedere al tuo Mac in diversi modi. Ecco alcuni dei canali più comuni:

    • Scareware: gli avvisi di infezione da virus fasulli sono uno dei metodi più popolari per diffondere malware. Hacker e truffatori utilizzano annunci popup allarmanti, noti come scareware, per avvertire gli utenti che è stato rilevato un virus immaginario sul loro computer.

      Gli autori degli annunci affermano che il loro software antivirus provvederà a riparare il danno. Tuttavia, invece di debellare il virus, il nuovo software infetta il sistema con malware, spesso con risultati devastanti. 

    • Email infette: i virus informatici possono essere trasmessi tramite email, sia dagli allegati scaricabili, di solito mascherati da file innocui, sia all'interno del codice HTML sottostante al testo effettivo dell'email. 

    • Software non aggiornato: gli sviluppatori rilasciano aggiornamenti della sicurezza, noti come patch, per correggere le vulnerabilità nella sicurezza del proprio software. Quando non installi una patch, ti esponi potenzialmente a un rischio.

      Gli hacker possono sfruttare queste vulnerabilità per violare il tuo computer e installare malware. I popup di programmi popolari come Adobe Reader, Java e Flash Player possono essere utilizzati come comodi vettori per codice dannoso, se tali programmi sono obsoleti.

    • App di messaggistica: le app di messaggistica istantanea, come Skype, Facebook Messenger e simili, vengono spesso utilizzate per diffondere virus informatici ai contatti di una vittima inviando collegamenti infetti tramite finestre di chat.

    • Condivisione file P2P: le app di condivisione file peer-to-peer, come Dropbox e SharePoint, possono essere utilizzate anche per provocare danneggiamenti di massa ai file. Poiché i servizi di questo tipo sincronizzano le informazioni tra qualsiasi computer collegato a un account, se qualcuno carica un file infetto, il virus ottiene l'accesso immediato a tutti i computer connessi.

    I Mac sono minacciati da qualsiasi tipo di malware

    Virus e malware non si escludono a vicenda. "Malware" è un termine generico, risultante dalla contrazione di "malicious software", che si riferisce a qualsiasi tipo di software progettato per attaccare il sistema a tua insaputa.

    I virus sono semplicemente un tipo di malware tra i tanti esistenti. Pertanto, se da un lato tutti i virus per Mac sono definibili come malware, dall'altro non tutto il malware per Mac può essere classificato come virus. Quale di questi pericoli è più dannoso per i computer Apple? Questa è una buona domanda.

    icon_01Ransomware

    Il ransomware può prendere in ostaggio i tuoi file, i dischi rigidi e talvolta anche interi dispositivi. La maggior parte del ransomware cripta i file in modo da impedirne l'accesso. Gli hacker e i ladri informatici utilizzano spesso ransomware per assumere il controllo di file particolarmente importanti e quindi chiedere un "riscatto" in cambio del loro rilascio.

    icon_02Spyware

    I Mac possono essere infettati da spyware? Ovviamente sì. Il software di spionaggio dannoso, o spyware, è progettato per accedere e salvare le informazioni preziose delle vittime. Tra queste possono essere inclusi dati bancari e della carta di credito, password, dati relativi al comportamento di navigazione e persino sequenze di digitazione dei tasti. Una volta raccolto, questo materiale può quindi essere utilizzato per il furto di identità o inviato a un'altra terza parte. Di conseguenza, la rimozione dello spyware è una priorità assoluta per garantire le prestazioni e la sicurezza del tuo Mac.

    icon_03Adware

    Infinitamente irritante e ingannevolmente pericoloso, l'adware è uno dei tipi più comuni di malware a cui possono essere esposti i Mac. A livello superficiale, l'adware inonda le sue vittime con annunci indesiderati e popup. Ma, al di là della capacità di rintracciarti o limitare le prestazioni del tuo dispositivo, l'adware può identificare difetti nella tua sicurezza, consentendo ad altri tipi di malware di insinuarsi più facilmente.

    icon_04Trojan

    Proprio come il cavallo di legno dell'antica Grecia, un Trojan è un tipo di malware che riesce a penetrare nel tuo Mac mascherandosi da innocuo, o addirittura utile, file o programma. Una volta all'interno, può sottrarre i tuoi dati o scaricare altre forme di malware rimanendo al sicuro nel suo nascondiglio. 

    AVG AntiVirus Free per Mac esegue costantemente la scansione di tutti i tipi di malware per rilevarli e bloccarli prima ancora che infettino il tuo Mac. E se il malware è già riuscito a infiltrarsi nel tuo Mac, è in grado di trovarlo e rimuoverlo al più presto.

    Apple non offre protezione dai virus?

    Se in passato i Mac potevano godere di maggiore sicurezza rispetto ai PC, ciò era dovuto principalmente al fatto che gli hacker si concentravano su Windows. Quando i Mac sono diventati disponibili in commercio, la stragrande maggioranza delle persone ha continuato a utilizzare i PC e, di conseguenza, prendere di mira i Mac non è sembrato molto conveniente dal punto di vista economico agli autori di codice dannoso. 

    Quindi perché i Mac non vengono infettati da virus? Per una larga parte della storia dell'informatica, la risposta è semplicemente che nessuno ha cercato di infettarli.

    Questo non significa che i Mac siano facili obiettivi. Il sistema operativo dei Mac, macOS, ha funzionalità di sicurezza efficaci che rendono difficili le infiltrazioni. Queste protezioni integrate offrono quindi una buona prima linea di difesa, anche se è bene non farvi del tutto affidamento. 

    • UNIX: macOS è caratterizzato da una base UNIX per singolo utente. UNIX utilizza un sistema di autorizzazioni più complesso rispetto alla maggior parte del software Windows, in grado di porre un freno all'esecuzione di applicazioni non autorizzate. Mentre Windows cerca comunque di eseguire un programma, approvato o meno dall'utente, UNIX blocca i programmi non approvati, limitando così i potenziali danni causati dall'infiltrazione di un virus.

    • Apple App Store: che tu ci creda o no, il famoso App Store di Apple è anche una delle funzionalità di sicurezza più potenti del Mac. Con una rete di sviluppatori chiusa per filtrare le nuove app, l'App Store richiede un ID di sviluppatore Apple prefiltrato prima di rendere disponibile una nuova app per il download.

      Naturalmente, anche così gli hacker sono riusciti a trovare una via d'ingresso. Dal 2018, Apple aggiunge ora una firma digitale a tutte le app prima di accettarle nel sistema di distribuzione dell'App Store. Se un'app scaricata non è stata autenticata dalla stessa Apple, non può essere aperta senza l'autorizzazione dell'utente.

      Ma anche i contenuti multimediali ufficiali di Apple possono non essere sicuri, poiché la presenza di malware come XcodeGhost nell'App Store cinese può comunque finire con l'infettare le app. Prima di eseguire qualsiasi download online, verifica che il sito Web sia sicuro.

    • App in modalità Sandbox: i Mac puntano ancora di più sulla sicurezza con la loro struttura applicativa in modalità Sandbox. Mantenendo le app nella "sandbox" figurativa, Apple consente loro di accedere solo alle informazioni di cui hanno bisogno per essere eseguite. Ciò significa che le applicazioni su un Mac non possono parlare tra loro né vedere altre risorse di sistema critiche, e questo riduce la capacità di un'app dannosa di infettare il computer con malware.

    • Rimozione di Flash e Java: nel 2010, Apple ha deciso di interrompere la preinstallazione di Flash e Java nei suoi nuovi prodotti. Entrambe le applicazioni sono note per i frequenti aggiornamenti e quindi gli utenti che ne saltano qualcuno sono più vulnerabili alle infezioni. Anche l'utilizzo di uno dei principali browser per la sicurezza ti aiuterà a proteggerti dalle minacce online.

    Apple lo rende più sicuro offrendo molte funzionalità integrate, come UNIX e le app in modalità Sandbox.Le funzionalità dell'ecosistema Mac contribuiscono ad aumentare la sicurezza del Mac.

    Perché non sempre la sicurezza di Apple è sufficiente

    Con la crescente popolarità di Apple, possiamo solo supporre che il malware per Mac si adatti di conseguenza. Se in passato i PC sono stati il principale obiettivo degli hacker, questo è meno vero nell'epoca attuale. La suite di protezione integrata di macOS non è più sufficiente a garantire la sicurezza del computer. 

    Pertanto, molti utenti ora ricorrono a un efficace software antivirus per rimanere protetti. Il problema dei bug del computer non dovrebbe essere affrontato solo dopo che il dispositivo è stato infettato. In effetti, non c'è mai stato momento migliore per dotare il tuo Mac di un potente antivirus come AVG AntiVirus per Mac. Potrai usufruire di una protezione senza confronti per il tuo computer, in modo assolutamente gratuito.

    Come faccio a sapere se il mio Mac ha un virus?

    Ci sono molti scenari in cui potrebbe avere il dubbio che nel tuo Mac sia presente un virus. Se il tuo sistema mostra almeno uno dei seguenti sintomi, è probabile che il Mac sia stato infettato da malware. 

    • Noti una riduzione delle prestazioni o della velocità: poiché la maggior parte del malware si basa sulle risorse del computer per replicarsi, un notevole calo della velocità del sistema o un ritardo in determinate app possono spesso indicare la presenza di un'infezione.

    • Hai l'impressione di essere sommerso da annunci e popup: alcuni tipi di software dannoso, come l'adware, creano caos nel computer mediante la pubblicità online, anche quando sei offline. Se improvvisamente ti trovi a navigare tra popup e annunci del browser, soprattutto su siti che di solito sono puliti, una scansione del sistema è un buon punto di partenza.

    • Ti accorgi della presenza di app sconosciute: i virus e gli altri tipi di malware sono noti per la loro capacità di installare altri programmi nei computer contaminati. Se noti la presenza di software sospetto o di nuovi file e app che non hai installato personalmente, questo è un segno rivelatore di un bug indesiderato.

    Prevenzione dai virus su Mac

    Se da un lato è certamente possibile rimuovere malware da un computer Mac una volta rilevata un'infezione, dall'altro è consigliabile prendere prima le precauzioni opportune per proteggere il Mac da virus e da altri visitatori indesiderati. Dopo tutto, il modo più rapido per rimuovere un virus è quello di evitare completamente l'infezione.

    Installa uno strumento software antivirus affidabile

    Con i criminali informatici sempre più impegnati a creare altro malware, il software antivirus per Mac non dovrebbe essere utilizzato come soluzione di ripiego, soprattutto dopo che il computer è già stato infettato. Per tenere a bada potenziali hacker e bug, dotare il tuo Mac di software antivirus affidabile dovrebbe essere il primo passo per configurare il tuo nuovo computer.

    Utilizza AVG AntiVirus Free per tenere lontano dal tuo Mac virus e altri tipi di malware.

    Segui le procedure consigliate per la sicurezza

    A questo punto, hai fatto le opportune ricerche e hai rafforzato la sicurezza del tuo Mac con un antivirus affidabile. Ottimo lavoro! Purtroppo, esiste sempre il rischio di passi falsi e nessun software antivirus è completamente infallibile. 

    Come proteggere il tuo Mac mentre lo utilizzi? La risposta è semplice: naviga in modo intelligente e segui le procedure consigliate per la sicurezza per mantenere il tuo computer Apple in condizioni ottimali. Dovresti seguire gli stessi consigli anche per mantenere libero da malware il tuo telefono.

    Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sulle procedure consigliate per Mac, consulta la Guida completa alla protezione del Mac di AVG.

    Anche i Mac hanno bisogno di protezione antivirus

    Non sono solo i PC Windows ad aver bisogno di protezione: anche ai Mac serve più sicurezza. Un antivirus completo è il migliore strumento di attacco per garantire la sicurezza e le prestazioni del tuo computer. 

    AVG AntiVirus per Mac protegge il tuo computer rilevando e rimuovendo virus e spyware specifici del Mac. Mentre stai lavorando, rimane vigile in background per bloccare siti Web dannosi e download pericolosi e al tempo stesso si aggiorna automaticamente. 

    La protezione avanzata per il tuo Mac è a portata di clic. Ma soprattutto... È gratis!

    Blocca i virus e proteggi il dispositivo Android 24 ore su 24, 7 giorni su 7 con AVG AntiVirus

    Installazione gratuita

    Blocca il malware e proteggi l'iPhone 24 ore su 24, 7 giorni su 7 con AVG Mobile Security

    Installazione gratuita