Blog AVG Signal Privacy VPN Come sbloccare i siti Web e accedere a contenuti con restrizioni
How_to_Unblock_Websites-Hero

Indipendentemente dal motivo per cui hai bisogno di sbloccare un sito Web, di seguito troverai vari modi per farlo. Esamineremo i metodi più comuni tenendo conto di svariati fattori, ovvero facilità d'uso, velocità, sicurezza e altro, prima di presentare alcuni trucchi aggiuntivi.

Se sei interessato a conoscere i motivi per cui i siti Web limitano i contenuti o gli aspetti legali correlati all'aggirare i blocchi, passa alle sezioni che discutono dei motivi per cui i siti Web vengono bloccati e se è legale sbloccarli.

Questo articolo contiene:

    Confronto tra i modi migliori per sbloccare i siti Web e relative funzionalità.Confronto dei modi per sbloccare siti Web e accedere ai contenuti. I punti verdi indicano prestazioni elevate, mentre i punti rossi significano più ostacoli.


    1. Sbloccare i siti Web con una VPN

    L'uso di una VPN è il modo più semplice e affidabile per aggirare i blocchi dei contenuti e arrivare all'URL che vuoi. Una rete privata virtuale (VPN) instrada il traffico attraverso un server remoto, consentendoti di scegliere la tua posizione virtuale.

    Quando ti connetti a un sito Web con una VPN, il sito Web pensa che la posizione virtuale mostrata dalla tua VPN sia la tua posizione effettiva e ciò significa che la tua posizione reale è mascherata e puoi sbloccare i contenuti. Questo è solo uno dei vantaggi di una VPN. Le VPN criptano anche la tua connessione, proteggendo i tuoi dati e tutte le informazioni personali come i dati della carta di credito che inserisci quando fai acquisti online.

    Configurare e utilizzare una VPN è piuttosto semplice se si utilizza un'app affidabile e ben progettata. Ecco come sbloccare i siti Web con una VPN su dispositivi desktop e mobile:

    Innanzitutto, scarica e installa la tua VPN. Puoi ottenere una versione di prova gratuita di AVG Secure VPN proprio qui:

    Quindi, attiva la VPN e seleziona una posizione del server da cui navigare. Se i contenuti a cui vuoi accedere sono specifici di una posizione, seleziona una posizione da cui siano disponibili. Se desideri semplicemente proteggere il traffico e nascondere l'indirizzo IP, puoi selezionare Posizione ottimale (o un'impostazione simile) per ottenere velocità più elevate.

    AVG SecureLine VPN consente di scegliere tra server in 50 posizioni.Una VPN ti consente di accedere ai siti bloccati anche sui dispositivi mobile.

    Ora stai navigando in modo anonimo e sicuro da una posizione nascosta.

    AVG SecureLine VPN nasconde la tua posizione ed elude i blocchi dei contenuti.Le VPN ti consentono di sbloccare siti Web, proteggere la tua privacy online e rimanere al sicuro nelle reti Wi-Fi pubbliche.

    Una VPN è lo strumento più semplice e completo per aggirare i blocchi dei contenuti. Se utilizzi un computer pubblico a scuola o in biblioteca, però, la VPN può non essere l'opzione migliore perché devi scaricarne una.

    Alcuni provider di contenuti, inoltre, hanno iniziato a bloccare gli indirizzi IP delle VPN che conoscono, quindi la tua VPN potrebbe non funzionare sempre con tutti i siti e i servizi che vuoi usare. Fortunatamente, quando i provider VPN scoprono che uno dei loro IP è stato bloccato, aprono in genere nuovi indirizzi per offrire ulteriori possibilità.

    check-mark-30Vantaggi:

    • Sicurezza elevata

    • Cripta i dati e la connessione

    • Può sbloccare la maggior parte dei siti Web

    • Alcune VPN sono ottimizzate per lo streaming e per aggirare i blocchi geografici

    • Le buone VPN offrono assistenza ai clienti

    cross-mark-30Svantaggi:

    • Non gratis (non consigliamo di utilizzare VPN gratuite)

    • È richiesto il download

    2. Sbloccare i siti Web con Tor

    Tor è un'altra opzione per aggirare i blocchi dei contenuti e le restrizioni geografiche. Tor, conosciuto anche con il nome di The Onion Router (letteralmente "router a cipolla"), instrada il tuo traffico online attraverso molti livelli di criptaggio, da qui il nome. Tor ti consente di accedere al Web mantenendo l'anonimato e aggirando la maggior parte delle restrizioni sui contenuti.

    Se da una parte Tor offre un livello elevato di privacy online, l'effetto collaterale è la sua lentezza, dovuta al fatto che il browser e la rete di Tor sono un progetto open source gestito principalmente da volontari. Potresti anche non essere autorizzato a installare il browser Tor in un computer pubblico, dell'ufficio o della scuola.

    Ecco come sbloccare i siti Web con Tor:

    Vai al sito web di Tor e segui le istruzioni per installare il browser Tor. Avvia Tor e configuralo (se necessario).

    Puoi scaricare il browser Tor per la navigazione online privata.

    Puoi quindi connetterti e accedere al browser per ottenere l'accesso anonimo a qualsiasi sito.

    Il browser Tor è lento ma la navigazione è privata.Tor è una buona soluzione per sbloccare i siti Web, ma potresti non essere in grado di scaricarlo a scuola o al lavoro.

    check-mark-30Vantaggi:

    • Sicurezza e criptaggio

    • Gratis

    • Gestito da un'organizzazione no-profit, quindi assenza di data mining

    • Consente di accedere al dark web

    • Funziona bene per sbloccare molti siti

    cross-mark-30Svantaggi:

    • Non è possibile aggirare alcuni blocchi specifici per i nodi di Tor, incluso Netflix

    • Lentezza

    • È richiesto il download

    • Nessun servizio clienti per assistenza nella configurazione corretta di Tor

    3. Sbloccare i siti Web con un proxy Web

    Un proxy Web è una valida opzione per sbloccare rapidamente i contenuti in computer pubblici o se stai usando un computer aziendale o scolastico che non consente di scaricare una VPN o Tor. Per prima cosa dovrai connetterti a un server proxy e quindi al sito Web desiderato, nascondendo la tua posizione effettiva nel processo.

    Imparare a sbloccare i siti Web in un computer scolastico è facile quando si utilizza un proxy Web. Per utilizzare un server proxy, è sufficiente accedere a un determinato sito Web (chiamato sito Web proxy), immettere l'URL del sito Web effettivo che vuoi visitare e premere un pulsante per accedervi.

    Lo svantaggio è che prima di visitare il sito desiderato dovrai innanzitutto passare al proxy Web, ogni volta, in ogni scheda. Potrebbe essere un po' scocciante e in generale non è il massimo per lo streaming di contenuti online. Inoltre, anche se i proxy Web sono solitamente gratuiti, non forniscono le stesse protezioni a livello di privacy e sicurezza di una VPN o di Tor.

    Il proxy Web HMA è un valido strumento per sbloccare gli URL. Basta passare al sito proxy Web HMA, immettere il sito a cui desideri accedere, scegliere il server e procedere.

    Utilizza il proxy Web HMA per sbloccare i siti Web a scuola o al lavoro.Un proxy Web è uno strumento di sblocco facile e veloce per la scuola o il lavoro.

    check-mark-30Vantaggi:

    • Installazione non necessaria

    • Funziona nei computer pubblici

    • Spesso gratis

    • Può ignorare i blocchi dei contenuti più semplici

    cross-mark-30Svantaggi:

    • Alcune funzionalità del sito Web potrebbero non essere disponibili

    • Non protegge i tuoi dati personali privati

    • Non ottimizzato per la velocità

    • Non è garantito lo sblocco di tutti i siti

    • Devi aprire il proxy Web ogni volta che visiti un nuovo sito

    4. Sbloccare i siti Web con un'estensione del proxy

    Un'estensione del proxy è come un proxy Web, ma è più comoda e ti permetterà di aggirare i blocchi dei contenuti in un computer scolastico molto rapidamente. Un'estensione del proxy si trova all'interno del browser, quindi non dovrai perdere regolarmente tempo a navigare al proxy: è pronta ogni volta che vuoi accedere al contenuto bloccato.

    In rete si trovano molte estensioni del proxy valide. Ecco come utilizzare il proxy HMA per Chrome:

    Prima di tutto, scarica l'estensione del browser HMA gratuitamente da Chrome Web Store e installala.

    Seleziona l'icona dell'asino con il cappello nell'angolo in alto a destra e si aprirà il proxy. Fai quindi clic su Attiva per attivare il proxy. Il pulsante Nascosto come consente di scegliere tra diverse posizioni virtuali.

    Utilizzo di un'estensione proxy per sbloccare i siti Web.

    In questo modo, sembra che tu provenga dalla posizione selezionata e non dalla tua posizione effettiva, permettendoti di sbloccare la maggior parte dei siti Web bloccati online.

    check-mark-30Vantaggi:

    • La sicurezza delle estensioni proxy elencate in Chrome Web Store è verificata da Google

    • Di solito cripta la connessione del browser

    • Puoi scegliere la posizione del server

    • In genere gratis

    cross-mark-30Svantaggi:

    • È richiesto il download

    • Possono essere visualizzati annunci

    • Potrebbe non essere ottimizzato per lo streaming di contenuti

    Se non riesci a scaricare una VPN o Tor (ad esempio perché è vietato dalla tua scuola o azienda), non vuoi usare un proxy, ma devi comunque sbloccare qualcosa rapidamente, ci sono alcuni metodi rapidi per accedere ai siti Web bloccati che potrebbero funzionare.

    I seguenti metodi per sbloccare i siti non sono affidabili come le opzioni sopra descritte, ma possono essere efficaci e veloci.

    5. Utilizza uno strumento per l'abbreviazione degli URL

    Se la rete della scuola o dell'ufficio utilizza un metodo di blocco molto elementare, ricorrere a uno strumento per l'abbreviazione degli URL potrebbe essere una soluzione. Servizi come TinyURL accorciano l'URL di un sito Web, consentendoti di sbloccare i siti Web senza proxy, VPN o Tor. Ad esempio, se la scuola blocca Facebook, puoi creare un altro URL (abbreviato) per accedervi. Ecco come funziona:

    Vai a un sito per l'abbreviazione degli URL come is.gd, TinyURL o Bitly.

    Immetti il sito Web da sbloccare nel campo dell'URL e fai clic sul pulsante per abbreviarlo.

    Gli strumenti per l'abbreviazione degli URL possono essere utili per aggirare i blocchi dei contenuti molto semplici.I siti per l'abbreviazione degli URL, come is.gd, possono essere utili per aggirare blocchi dei contenuti molto semplici.

    Copia quindi il nuovo URL più breve e incollalo nel tuo browser. Se hai fortuna, riuscirai ad aggirare la restrizione e avrai accesso al sito che vuoi.

    Prova una versione abbreviata dell'URL desiderato per aggirare le restrizioni molto semplici.Uno strumento per l'abbreviazione degli URL può esserti utile per sbloccare i siti.

    check-mark-30Vantaggi:

    • Senza download

    • Gratis

    • Rapido e semplice

    cross-mark-30Svantaggi:

    • Potrebbe anche non funzionare

    • Mancanza di sicurezza

    6. Prova a cambiare protocollo

    Se la rete della scuola o dell'ufficio utilizza un metodo di blocco molto elementare che filtra un semplice elenco di URL, potresti riuscire ad aggirarlo passando da HTTPS a HTTP (o viceversa). Ad esempio, se https://www.unsitoweb.com è bloccato, http://www.unsitoweb.com potrebbe comunque funzionare.

    È però importante sottolineare che HTTP è un protocollo non protetto e dovrebbe essere evitato quando possibile. Non immettere mai password o informazioni personali in un sito che usa solo HTTP, per via di potenziali vulnerabilità per la sicurezza.

    check-mark-30Vantaggi:

    • Senza download

    • Gratis

    • Rapido e semplice

    cross-mark-30Svantaggi:

    • Potrebbe anche non funzionare

    • Nessuna sicurezza; il protocollo HTTP non è sicuro

    7. Usa la cache di Google

    Per caching si intende quando un servizio come Google o il browser conserva una copia locale di un sito visitato abitualmente, in modo che venga caricato più velocemente quando vi riaccedi un'altra volta. Questo significa che potresti essere in grado di visualizzare la versione di un sito Web presente nella cache se quella live viene bloccata.

    Per accedere a una versione memorizzata nella cache di un sito, basta digitare cache: prima dell'indirizzo del sito nella barra di ricerca di Google. Fai clic sulla freccia in giù e quindi fai clic su Copia cache. Con un po' di fortuna riuscirai ad aggirare il blocco dei contenuti visitando la versione memorizzata nella cache del sito.

    Visualizzazione della versione memorizzata nella cache di un sito tramite i risultati di ricerca di Google.La visualizzazione della versione memorizzata nella cache di un sito può essere utile per aggirare i blocchi dei contenuti.

    check-mark-30Vantaggi:

    • Senza download

    • Gratis

    • Rapido e semplice

    cross-mark-30Svantaggi:

    • Potrebbe anche non funzionare

    • I contenuti visualizzati potrebbero essere obsoleti

    • Mancanza di sicurezza

    8. Utilizzare Google Translate

    Un'altra soluzione alternativa basata su Google prevede l'utilizzo di Google Translate per sbloccare i siti Web. È possibile che questo metodo sbrigativo non mostri perfettamente la pagina che desideri visualizzare, ma potrebbe essere sufficiente per riuscire a leggere il contenuto che stai cercando.

    Ecco come utilizzare Google Translate per sbloccare i siti Web:

    Passa a Google Translate, scegli una lingua casuale per il campo da e l'inglese per il campo a, quindi incolla il sito Web o l'URL desiderato nella casella.

    È possibile utilizzare Google Translate per sbloccare i siti Web.

    Fai clic sul collegamento ed ecco fatto: puoi visualizzarlo come un sito Web sbloccato. Tieni presente, però, che alcuni elementi della pagina potrebbero non funzionare.

    Sblocco di un sito Web utilizzando Google Translate.Utilizzare Google Translate può darti accesso a siti sbloccati.

    check-mark-30Vantaggi:

    • Senza download

    • Gratis

    • Rapido e semplice

    cross-mark-30Svantaggi:

    • Potrebbe anche non funzionare

    • Alcune funzionalità del sito Web potrebbero non essere disponibili

    • Mancanza di sicurezza

    Perché i siti Web vengono bloccati?

    I siti Web vengono bloccati quando rilevano un indirizzo IP da un'area geografica in cui non è autorizzato l'accesso al contenuto dei siti Web. L'indirizzo IP (Internet Protocol) identifica il tuo dispositivo su Internet, rivelando anche la tua posizione fisica. Questo è ciò che consente ai siti Web di trovare il tuo IP e bloccare (o consentire) il tuo dispositivo.

    I provider di contenuti, le scuole, le aziende e le autorità governative bloccano i siti Web per svariati motivi, da considerazioni commerciali alla limitazione del libero flusso di informazioni. Se utilizzi una VPN è facile nascondere il tuo indirizzo IP in modo che sembri provenire da una posizione fisica diversa, il che ti consente di accedere ai siti Web bloccati.

    Contenuti con limitazioni geografiche

    I servizi di streaming, come Netflix, Disney+ e Spotify, hanno contratti di licenza per i contenuti che forniscono. Questi contratti specificano i film e le trasmissioni che possono offrire in ogni regione geografica servita.

    Se utilizzi Netflix negli Stati Uniti, avrai accesso a una raccolta di contenuti diversa rispetto a un altro paese. Ecco perché molte persone che viaggiano all'estero utilizzano le VPN per sbloccare siti Web altrimenti disponibili nel loro paese d'origine.

    Restrizioni a scuola e in ufficio

    L'istituto di istruzione o il datore di lavoro potrebbe non volere lasciarti accedere a determinati contenuti. Se bloccano contenuti "per adulti" o siti Web non sicuri, possono avere ragione. Ma se ti impediscono di riprodurre musica in streaming o di ricevere la tua dose giornaliera di video con i gattini, è un'altra storia. In genere, la scuola o il datore di lavoro si preoccupano della produttività e della larghezza di banda e lo streaming e i video possono consumare risorse preziose.

    Abbiamo descritto come aggirare i siti Web bloccati a scuola prima in questo articolo, quindi passa a quella sezione per maggiori dettagli.

    Censura

    A causa di problematiche culturali, religiose o politiche, alcuni paesi censurano i contenuti online all'interno dei loro confini per limitare il flusso di informazioni o reprimere il dissenso. La Cina, con il suo Great Firewall, è probabilmente il censore più famigerato che blocca molti siti come Facebook e Twitter. Nei paesi così concentrati a censurare il Web aperto, i cittadini spesso cercano modi per sbloccare i siti Web censurati.

    È legale sbloccare i siti Web?

    La legalità dello sblocco dei siti web varia a seconda della posizione. Molti paesi (anche la Cina, in una certa misura) consentono le VPN. Per maggiori dettagli su paesi specifici, fai una ricerca sulle normative locali relative alle VPN. Se scarichi torrent di contenuti multimediali coperti da copyright, è sempre illegale, indipendentemente dal fatto che utilizzi una VPN.

    Aggirare le restrizioni sui contenuti per accedere a programmi specifici su piattaforme come HBO GO o Netflix non è illegale, ma può violare i termini di utilizzo.

    Domande frequenti

    Hai ancora dubbi su qual è il modo migliore per accedere a siti Web con restrizioni in un determinato contesto o se è preferibile una VPN o un proxy? Diamo un'occhiata a qualche procedura consigliata.

    Con uno qualsiasi di questi metodi potrò accedere ai siti Web bloccati a scuola?

    Sì, alcuni di questi metodi per sbloccare i siti Web funzioneranno a scuola, ma potresti non essere in grado di scaricare una VPN o Tor. Questo vuol dire che un proxy o uno dei metodi rapidi sopra riportati sarà la scelta migliore per sbloccare i siti a scuola.

    Come funziona in ufficio?

    Se hai una workstation fissa o puoi scaricare tutti i software che vuoi in un laptop, una VPN è la soluzione più indicata per sbloccare i siti Web al lavoro.

    Ma se questo non è il tuo caso, ad esempio se non hai una postazione fissa assegnata o il datore di lavoro impone delle limitazioni su quello che puoi scaricare nel tuo laptop, una VPN o Tor non ti saranno di alcun aiuto. In questo caso, l'opzione migliore è un proxy Web o un proxy del browser.

    Posso sbloccare i siti Web anche sul telefono?

    Sì, puoi sicuramente sbloccare i siti Web nel tuo telefono. La maggior parte dei metodi descritti funziona anche per i dispositivi mobile. L'unico problema è la velocità. Armeggiare con Tor o un proxy Web potrebbe non essere la soluzione ideale per via delle velocità limitate. Configurare una VPN nel dispositivo mobile è il modo migliore per sbloccare i siti nel tuo telefono. Le VPN sono semplici da configurare e da utilizzare e ti tengono al sicuro nelle reti Wi-Fi non protette come quelle di bar e ristoranti.

    Sia che utilizzi Android o iOS, AVG ti terrà sempre al sicuro con la sua app VPN top di gamma per dispositivi mobile. Mettila subito alla prova.

    Come posso sbloccare un sito Web in Chrome?

    Fortunatamente, non è difficile imparare a sbloccare un sito Web in Chrome. La maggior parte dei metodi sopra indicati ti consentirà di aggirare immediatamente i blocchi dei contenuti su Chrome. Tor è un browser a sé stante, ma ha anche un'estensione che puoi aggiungere a Chrome. Sia le VPN che i proxy Web funzionano bene con Chrome, così come l'estensione proxy HMA, progettata espressamente per Chrome.

    Il modo più semplice per accedere ai siti bloccati in qualunque dispositivo

    Una VPN è il metodo più affidabile per sbloccare i contenuti e mantenere l'anonimato online. Le VPN garantiscono la privacy online, tenendo le tue attività di esplorazione al riparo dagli occhi indiscreti degli hacker, del tuo provider di servizi Internet e persino delle autorità.

    AVG Secure VPN offre oltre 50 posizioni virtuali tra cui scegliere, con servizi di streaming dedicati per la visualizzazione dei tuoi contenuti preferiti ovunque ti trovi. AVG Secure VPN protegge inoltre il tuo traffico Internet con il criptaggio di tipo militare AES a 256 bit, lo stesso standard usato dalle banche. In questo modo potrai rimanere ben nascosto e sarai libero di aggirare i blocchi sui contenuti per tutti i siti a cui avrai bisogno di accedere.

    Sblocca e riproduci in modo privato tutti i contenuti in streaming che vuoi con AVG Secure VPN

    Installa la versione di prova gratuita

    Sblocca e riproduci in modo privato tutti i contenuti in streaming che vuoi con AVG Secure VPN

    Installa la versione di prova gratuita