Il tuo Mac è più lento di un bradipo? Ti mancano i bei tempi dell'elaborazione ultrarapida? Con gli anni tutti i computer diventano gradualmente più lenti, ma non devi necessariamente farci l'abitudine: impara a velocizzare il tuo Mac con la nostra guida completa.

Perché il Mac è lento

Prima di imparare a rendere più veloce il Mac, è utile determinare perché sta diventando così lento. L'età del computer e la frequenza con cui lo utilizzi hanno un certo effetto, ma non sono sufficienti a spiegarne la lentezza. Ci sono molti motivi diversi per cui un Mac può essere lento, quindi cerchiamo di identificare le cause del problema prima di provare a risolverlo.

Perché il mio Mac è così lento? Le cause potrebbero essere:

  • RAM insufficiente: se il computer non ha abbastanza memoria a breve termine (RAM), farà molta fatica a completare le attività di tutti i giorni, come l'esecuzione di programmi e l'esplorazione di Internet. 
  • Disco rigido pieno: per compensare la scarsa memoria a breve termine, il computer è obbligato ad archiviare i contenuti nel disco rigido. Se è pieno zeppo di app e file di grandi dimensioni, non ci sarà abbastanza spazio per l'esecuzione delle app e di altri processi. E se utilizzi un'unità disco rigido (HDD), la mancanza di spazio implica che non puoi deframmentare il disco per ottimizzare le prestazioni. 
  • Software obsoleto: in genere Apple rilascia nuove versioni di macOS perché quelle più aggiornate vengono eseguite in modo più rapido ed efficiente. Lo stesso vale per la maggior parte delle app e dei programmi. Se esegui versioni datate, potrebbero effettivamente rallentare il tuo computer. 
  • Troppi programmi ad avvio automatico e processi in background: potresti avere app che vengono avviate automaticamente ogni volta che avvii il sistema e/o che vengono eseguite silenziosamente in background mentre sei impegnato in altre attività. Questi processi non necessari possono consumare RAM e potenza della CPU preziose. 
  • Effetti visivi: macOS contiene parecchi effetti visivi che possono gravare sui Mac più datati, consumando la batteria e rallentando le prestazioni.
  • Connessione a Internet lenta: se la navigazione e lo streaming video sono troppo lenti o hanno problemi di stuttering, la causa potrebbe non essere il Mac, ma una connessione a Internet lenta.
  • Età e utilizzo eccessivo: se ti trovi ancora bene con il tuo MacBook del 2004 o usi costantemente in un computer datato un mucchio di app che si ripercuotono pesantemente sui processi, come giochi o editor di video, il tuo computer subirà un rallentamento per via dell'usura.

» Verifica la velocità della connessione Internet

Prima di approfondire i dieci modi in cui puoi velocizzare macOS, facciamo un piccolo controllo della velocità della tua connessione Internet. Vai all'indirizzo www.speedtest.net ed esegui il test, serviranno solo pochi secondi!Running a speed test is important to determine if your problems are actually due to the network.

Se non ottieni velocità soddisfacenti, prova i nostri metodi consigliati per potenziare il segnale della tua rete Wi-Fi domestica. Se dopo tutto questo hai ancora problemi di rallentamenti, farai meglio a contattare il provider di servizi Internet per capire cosa sta succedendo e se è in grado di risolvere la situazione.

Una volta stabilito che il problema non è il tuo servizio Internet, è il momento di passare ai nostri suggerimenti per velocizzare macOS.

1. Installa tutti gli aggiornamenti

Sei uno di quelli che fa sempre clic su "Ricordamelo domani" a ogni notifica di aggiornamento? Non sta a noi giudicarti, ma ritardando gli aggiornamenti, potresti ritardare anche la tua velocità. Le versioni meno recenti dei sistemi operativi Mac e di altre app tendono a diventare più lente con il passare del tempo. E per quanto gli aggiornamenti possano essere una scocciatura, gli sviluppatori non ti tedieranno per installarli se il tuo software è effettivamente aggiornato. Le versioni più recenti includeranno correzioni di bug, sicurezza aggiornata e utility migliorate.

Tempo fa, i nuovi aggiornamenti di sistema nei dispositivi Mac più datati rallentavano le prestazioni. Da allora Apple ha corretto il problema e i nuovi aggiornamenti dovrebbero essere leggeri ed essenziali. Si concentrano sulla riduzione delle funzionalità superflue e sull'esecuzione del Mac al massimo delle sue potenzialità.

Ecco come aggiornare il Mac:

  1. Per verificare se hai bisogno di un aggiornamento, fai clic sull'icona di Apple nell'angolo in alto a sinistra della scrivania.
    Clicking on the Apple icon to see if you have a macOS update you need to apply.
  2. Fai clic su Preferenze di Sistema… per vedere se è disponibile un aggiornamento di macOS. In caso affermativo, fai clic su Aggiorna.
  3. Assicurati di selezionare la casella di controllo per mantenere il sistema aggiornato automaticamente.
    It's best to have your computer apply updates automatically.
  4. Il computer richiederà un po' di tempo per aggiornare il sistema, che dovrà essere riavviato.
    Updating your operating system in macOS Catalina can take a few minutes, but it's worth it.
  5. Se hai app obsolete, dovresti aggiornare anche quelle. Fai clic di nuovo sull'icona di Apple e seleziona App Store… se vedi che ci sono aggiornamenti disponibili.
  6. L'App Store mostrerà tutte le app in tuo possesso che hanno aggiornamenti possibili, incluso il motivo per cui dovrebbero essere aggiornate, ad esempio "correzioni di bug" o "miglioramenti della stabilità e delle prestazioni".
    Checking for upcoming app updates in the Mac App Store.
  7. Fai clic sull'app specifica che vuoi aggiornare e segui le istruzioni. Se vedi app che effettivamente non utilizzi, passa alla sezione successiva per sapere come sbarazzartene.

2. Disinstalla le app inutilizzate

Sai quante app hai sul tuo computer che non usi nemmeno? Questi programmi di grandi dimensioni possono occupare molto spazio e rallentarti, costituendo così un altro motivo per cui il Mac è lento. Per tua fortuna, la procedura per rimuoverle non è troppo complicata. Ecco come disinstallare le app:

  1. Apri Finder e seleziona Applicazioni.
  2. Trova l'icona a forma di griglia e seleziona Data ultima apertura.
    Finding the apps you haven't used lately via Applications in macOS
  3. Scorri l'elenco fino alla fine per individuare le app inutilizzate da tempo. Seleziona quella da eliminare.
    Finding apps in macOS that you haven't used in a long time.
  4. Trascina l'app nel Cestino per disinstallarla e quindi assicurati di svuotare il Cestino.

Semplice! A questo punto l'app è stata rimossa dal computer e non consumerà più spazio né potenza della CPU. Ripeti la procedura per liberarti delle altre app che non usi più. E non preoccuparti, potrai sempre riscaricarle dall'App Store se ne senti la mancanza.

Non sei sicuro di quali siano le app più convenienti in termini di spazio occupato? Scopriamo insieme i programmi che impegnano più spazio e potenza nel sistema.

» Individua e disabilita i processi che consumano di più

Andiamo più a fondo e vediamo che cosa rallenta effettivamente il tuo Mac.

  1. Apri Finder, fai clic su Vai e seleziona Utility.
    Open up utilities in macOS to find the most resource-draining processes.
  2. Seleziona Monitoraggio Attività, che ti mostrerà un'ampia gamma di informazioni sul sistema e le prestazioni del dispositivo.
  3. Fai clic sulla scheda CPU in alto. L'unità di elaborazione centrale è quella che elabora tutto quello che fai. Se viene rallentata da un processo che consuma troppe risorse, rallenterà qualsiasi altra cosa.
  4. Fai clic sulla freccia accanto a % CPU per ordinare i risultati in base alla percentuale più alta.
    Using Activity Monitor to see what's hogging your CPU and taking up the most computer power.
  5. In questa finestra puoi vedere che cosa consuma più potenza di elaborazione. Alcune attività non possono essere interrotte, ad esempio quelle necessarie per le funzioni di calcolo essenziali. Controlla la colonna Utente. Qualsiasi voce elencata come _windowserver o root non può essere disabilitata. Cerca piuttosto le app elencate con il tuo nome utente.
  6. Individua le voci per cui è riportato un utilizzo della CPU del 5-10%.
    Find the processes that take up the most power and disable them.
  7. In questo caso YouTube sta consumando il 4,4% della potenza della CPU, che è parecchio. Puoi riappropriarti facilmente di queste risorse chiudendo YouTube. Se l'app tenta di resistere, fai clic su Uscita forzata.
  8. Se vedi elencato un processo con cui non hai familiarità, cercalo su Google prima di eliminarlo, per assicurarti che non sia niente di importante prima di dargli il benservito.
  9. Controlla anche le altre schede in Monitoraggio Attività: Memoria, Energia (vale a dire la durata della batteria), Disco e Rete per vedere quali app o processi consumano altre risorse preziose.
  10. Verifica in Energia quali delle tue app stanno impiegando più potenza. Ordina i risultati in base ad Alimentazione 12 h per vedere quali app hanno utilizzato più potenza nell'ultima mezza giornata.
    Your activity monitor shows you what's taking up the most power.
  11. Se noti qualcosa che consuma troppa potenza, evita di utilizzarla quando vuoi velocità maggiori per altre priorità sul Mac.
  12. Se controlli regolarmente e scopri che una singola app sta impiegando troppa potenza, disinstallala utilizzando la procedura descritta più sopra.

» Rimuovi il software dannoso

Quella che i Mac non possono prendere virus è una leggenda metropolitana. Proprio come i PC, anche i Mac sono soggetti a infezioni da software dannoso, o malware. Storicamente, gli hacker si sono concentrati di più sui PC semplicemente perché ci sono molti più computer Windows in uso rispetto ai Mac. Ma di recente, sempre più criminali informatici hanno rivolto la loro attenzione ad Apple. Un codice contraffatto può infiltrarsi nel sistema, danneggiare le prestazioni, rallentare il computer e sottrarre dati sensibili.

Consulta la nostra guida completa alla protezione del Mac e rimuovi qualsiasi minaccia in agguato nel tuo sistema. Quindi dota il tuo Mac di AVG AntiVirus FREE per Mac per garantirti la massima protezione contro hacker, codice fittizio e un numero crescente di altre minacce malware per Mac in circolazione.

Scarica AVG AntiVirus FREE per Mac

 

3. Rimuovi i file indesiderati

Anche i file possono occupare spazio e memoria e un Mac intasato può sperimentare app che non rispondono e una riduzione dello spazio su disco. Che tipo di file può occupare spazio sul Mac?

  • Film e programmi televisivi che hai già guardato.
  • Foto sfocate e duplicate: tendi a scattare almeno cinque foto di qualsiasi cosa, alla ricerca dell'inquadratura perfetta? Probabilmente non sarà necessario conservarle tutte.
  • File temporanei: macOS e altre app creano dati temporanei e migliaia di file di cache durante i necessari processi in esecuzione, ma non eliminano questi file in eccesso una volta che non servono più.
  • File nel Cestino: i file esistono ancora finché non svuoti effettivamente il Cestino.

Tutti questi file possono accumularsi e rallentare il sistema. Ecco perché la rimozione dei file superflui può essere una soluzione per un Mac lento. Iniziamo a scovare i file e i documenti più grandi.

  1. Apri Finder e premi Comando + F per aprire una finestra di ricerca.
  2. Fai clic sul menu Tipo e seleziona Altro.
     Here's how to find your largest files in macOS.
  3. Scorri le opzioni e trova Dimensione file; seleziona la casella di controllo azzurra a destra.
    Let's track down your largest documents.
  4. Nella schermata Ricerca assicurati di selezionare la ricerca in Questo Mac. A destra di Dimensione file seleziona è maggiore di dal menu a discesa successivo. Quindi digita un numero, ad esempio 100, e seleziona MB dall'ultimo menu a discesa.
     Select your settings to find files above a certain size.
  5. In questo modo potrai vedere gli elementi di dimensioni maggiori presenti nel sistema, inclusi file di grandi dimensioni e app.
  6. Ora puoi esaminare singolarmente ogni elemento e spostare quello che non vuoi o che non ti serve più nel Cestino.
  7. Assicurati di svuotare il Cestino in modo che i file vengano effettivamente rimossi.

A seconda di quanti file e app obsolete hai accumulato, questo processo potrebbe durare più a lungo del viaggio di Frodo alla volta di Mordor. E non è tutto, questo processo non riguarda neanche tutti i dati temporanei e i file di cache rimasti dopo l'esecuzione di macOS e di altre app. Anche se riuscissi a trovare da solo tutti questi file (che sono sparpagliati per il disco rigido in cartelle difficili da individuare), si riaccumulerebbero nuovamente dopo solo un paio di giorni di normale utilizzo del computer.

Il modo migliore, più semplice e veloce per rintracciare tutti i file spazzatura sul Mac è quello di usare uno strumento di pulizia dedicato. E guarda caso abbiamo la soluzione giusta per te: AVG TuneUp per Mac. Ecco come utilizzarlo per perlustrare il computer alla ricerca dei file che non ti servono più, in modo da rimetterlo in piena forma.

Provare AVG TuneUp GRATUITAMENTE per Mac

 

  1. Scarica AVG TuneUp per Mac facendo clic sul pulsante qui sopra.
  2. Completa il processo di installazione.
  3. Nella dashboard principale, sotto Pulisci gli elementi inutili, fai clic su ANALIZZA.AVG TuneUp will help you find all unnecessary junk and delete it.
  4. AVG TuneUp ti mostrerà quanti elementi inutili nascosti si annidano nel sistema.
    AVG TuneUp will track down clutter from application caches, log files, trash, and more.
  5. Fai clic su PULISCI per sbarazzarti di tutti questi file di log, file spazzatura e cache delle applicazioni che non servono a niente!
  6. Torna alla dashboard principale e fai clic su ANALIZZA sotto Trova i duplicati. Questa scansione individuerà tutti i file duplicati che hai inavvertitamente salvato. Potrai scegliere se analizzare solo la cartella utente, l'intero disco rigido o addirittura un supporto di archiviazione esterno. Tieni presente che la scansione di interi dischi può richiedere parecchio tempo.
    AVG TuneUp will help you get rid of duplicate photos you no longer need.
  7. Al termine, dai un'occhiata all'elenco dei duplicati e rimuovi tutto quello che non ti serve più.
  8. Di nuovo nella dashboard principale, fai clic su TROVA sotto Trova le foto di scarsa qualità o simili. Seleziona tutti i percorsi in cui hai archiviato le foto.
  9. Verrà eseguita una scansione approfondita del computer e le foto inutili saranno suddivise in due categorie: quelle di bassa qualità e quelle simili. Fai clic su Controlla e quindi su Confronta per vedere le foto (non verrà eliminato niente a meno che non specifichi tu di farlo!).
    AVG TuneUp shows you all your duplicate and blurry photos so you can delete them.
  10. Seleziona tutte le foto che non vuoi più e fai clic su RIMUOVI.
  11. Ora che hai AVG TuneUp, puoi specificare le impostazioni che preferisci per la manutenzione automatica, in modo che il Mac resti sempre pulito, rigenerato e veloce!

» Pulisci la scrivania

Anche la schermata della scrivania può diventare ingombra di cose inutili. In base alle impostazioni che hai specificato, eventuali schermate che catturi finiranno qui. Anche i download e altri file, icone e widget possono andare a stiparsi sulla scrivania. Gli elementi della scrivania si trovano all'interno della RAM (memoria a breve termine) e consumano risorse preziose che il Mac potrebbe utilizzare per altre attività. Una scrivania ingombra che utilizza tanta RAM potrebbe essere un'altra causa per la lentezza del Mac.

Avere poche cose sulla scrivania non avrà sicuramente un impatto significativo. Ma se hai centinaia di icone, immagini, film e così via archiviati sulla scrivania, potresti riscontrare un aumento delle prestazioni e della velocità dando una bella pulita. In particolare se non hai tanta RAM da dedicare.

  1. Vai alla tua scrivania affollata. Fai clic con il pulsante destro del mouse (o fai clic con due dita) e seleziona Nuova cartella.
    A cluttered desktop can make your Mac run slow.
  2. Assegna il nome che desideri alla nuova cartella, ad esempio File della scrivania.
  3. Premi COMANDO + A per selezionare tutto.
  4. Tieni premuto COMANDO e fai clic sulla nuova cartella per deselezionarla.
  5. Trascina tutti i file evidenziati nella nuova cartella.
    Drag and drop everything into your new folder to clean up your desktop.
  6. Trascina la cartella nella cartella Documenti nella barra laterale.
  7. Ed ecco la tua nuova scrivania bella pulita!
    A clean desktop means less demand on your RAM.

» Sposta le foto in iCloud e regola le altre impostazioni di archiviazione

Come già accennato, le foto sono tra i file di dimensioni maggiori e con gli smartphone attuali è molto facile accumulare una raccolta di foto spropositata. Ma avere troppi file può riempire rapidamente la capacità di archiviazione e rallentare il tuo Mac.

Se non sei disposto a rinunciare a nessuna delle tue foto, una buona soluzione è quella di spostarle nel cloud. In questo modo le foto saranno salvate e accessibili, ma non occuperanno spazio nel sistema. Ecco come archiviare le foto in iCloud.

  1. Fai clic sull'icona di Apple e seleziona Informazioni su questo Mac.
    To begin moving your photos to iCloud, start by clicking the Apple icon and selecting "About This Mac."
  2. Fai clic sulla scheda Archiviazione, quindi seleziona Gestisci…
    After clicking "About This Mac," the storage tab shows you how much space you're currently using on your Mac.
  3. Troverai qualche opzione per aumentare lo spazio sul Mac.
    macOS offers a few options to help you optimize your storage space.
  4. Fai clic su Archivia su iCloud… e scegli esattamente gli elementi da archiviare.
    Choosing photos and files to store in iCloud.

Optimize storage settings

Back on the previous screen, you also have options to optimize file storage.

Take another look at the additional storage optimization options.

  • Ottimizza spazio: fai clic su Ottimizza… per risparmiare spazio eliminando i film e i programmi televisivi che hai già guardato su Apple TV e iTunes (se lo desideri, potrai comunque riscaricarli più avanti). 
  • Svuota automaticamente il Cestino: fai clic su Attiva… Quando sposti i file nel Cestino, non vengono effettivamente eliminati finché non ti ricordi di svuotarlo. Questa impostazione consente di rimuovere automaticamente tutti i file lasciati nel Cestino per più di 30 giorni.
  • Fai ordine: fai clic su Rivedi file e potrai vedere i file di grandi dimensioni salvati in Documenti, Applicazioni, Musica e Creazione musica. Puoi ordinarli ed eliminare quelli più grandi che non ti servono più.
    In Storage, select Reduce Clutter and click on Review to find large files you may no longer need.

4. Svuota le cache

Quando navighi per il Web, il tuo browser archivia parti delle pagine Web visitate nella cache, in modo che le immagini vengano caricate più rapidamente quando torni a visualizzarle. Anche altre app memorizzano elementi nelle cache, ad esempio gli editor di foto e video che conservano dati temporanei. Anche le app di Apple, come Spotlight e Mappe, creano dati nella cache, ma di solito sono di dimensioni minime e non dovresti preoccupartene.

Se la cache si riempie di dati in eccesso provenienti da app o altri programmi, anche questa potrebbe essere un'altra causa della lentezza del Mac. Svuotare la cache del browser contribuirà a renderlo più veloce e sarai sicuro di non stare visualizzando contenuti non aggiornati. Già che ci sei, potresti anche sbarazzarti dei cookie del browser. Anche svuotare le cache degli editor di foto e video può liberare ulteriore spazio nel sistema, cosa che a sua volta aumenterà la velocità del tuo Mac.

Per prima cosa svuotiamo la cache del browser in Safari.

  1. Fai clic su Safari, quindi su Preferenze.
    Let's clear Safari's cache to speed up your browser.
  2. Fai clic su Avanzate, quindi seleziona la casella di controllo Mostra menu Sviluppo nella barra dei menu.
    Go into your advanced settings to activate the Develop bar.
  3. Sviluppo sarà ora un'opzione della barra dei menu di Safari. Fai clic e seleziona Svuota la cache.
    in the Develop menu, select "Empty Caches."
  4. Fai clic e il gioco è fatto!

A questo punto svuotiamo le cache di sistema e dell'utente (chiamata anche cache delle applicazioni). Tieni presente che questa operazione non è necessaria a meno che tu non abbia un mucchio di file enormi memorizzati nella cache, come quelli degli editor di foto o video. Prima di iniziare, assicurati di avere salvato una copia di backup aggiornata sul Mac. Quando armeggi con le cache, potresti fare qualche danno se non stai attento. Per prima cosa, svuotiamo la cache dell'utente.

  1. Apri Finder e fai clic su Vai, quindi su Vai alla cartella...
    Open up "Go to Folder" to get to cache options.
  2. Comparirà una finestra. Digita /Users/[your username]/Library/Caches e fai clic su Vai.
    Type in your username here in order to access the cache.
  3. Vedrai tutte le cache dell'utente o delle applicazioni salvate nel sistema. Puoi trascinare tutto quello che non ti serve più nel Cestino e svuotarlo.
    img_32
  4. Per l'ennesima volta, stai attento a non cancellare qualcosa di indispensabile. 
  5. Per svuotare la cache di sistema, apri ancora Finder > Vai> Vai alla cartella…, quindi digita ~/Library/Caches/.
    Drag and drop the files from your cache folders to the Trash to delete your cache.
  6. Verrà visualizzata la cache di sistema e potrai eliminare quello che vuoi trascinandolo nel Cestino e quindi svuotandolo.
    Getting ready to clear out the system cache in macOS.
  7. Lo ripetiamo ancora una volta, fai attenzione a non cancellare niente di importante. Dal momento che può essere un po' difficile da determinare, ti consigliamo di utilizzare uno strumento di pulizia dedicato, come AVG TuneUp, che ti consente di rimuovere con la massima semplicità tutti i file spazzatura conservando quelli essenziali.

5. Riduci il numero dei programmi ad avvio automatico

Molte app sono programmate per essere avviate automaticamente non appena avvii il computer, ma spesso non sono necessarie e possono avere un impatto negativo sulla velocità dal momento in cui il sistema viene attivato. Puoi scegliere di limitare i programmi ad avvio automatico a quelli strettamente essenziali.

  1. Fai clic sull'icona di Apple in alto a sinistra, quindi apri Preferenze di sistema.
  2. Scegli Utenti e Gruppi.
    In macOS, use your System Preferences to open up Users & Groups.
  3. Seleziona Elementi login. In questa finestra puoi vedere tutti i programmi che vengono avviati automaticamente e disabilitare quelli che non ti servono.
    From Users & Groups in System Preferences, select Login Items to see your programs that start automatically.
  4. Fai clic sul lucchetto e immetti la password per apportare modifiche.
  5. Per trovare gli elementi ancora più nascosti che vengono caricati all'avvio, fai clic su Finder e seleziona Vai.
  6. Con il menu Vai aperto, tieni premuto il tasto OPZIONE. Nell'elenco apparirà una nuova opzione, Libreria. Fai clic.
  7. Scorri l'elenco delle cartelle e seleziona LaunchAgents. Qui vedrai le app e i processi impostati per l'avvio automatico quando accendi il computer.
    In the LaunchAgents folder, you can see apps and processes that launch automatically on startup.
  8. Se vedi qualcosa che non ti serve, eliminalo (se non sei sicuro di che cosa si tratti, cercalo su Google prima di sbarazzartene).

6. Disattiva gli effetti visivi

Gli effetti visivi, come le animazioni, le transizioni e le icone che rimbalzano sullo schermo, non sono veramente necessari. Possono avere un effetto negativo sulle prestazioni, specialmente se hai un iMac o un MacBook un po' datato. Puoi aumentare facilmente la velocità di un paio di tacche disabilitando effetti visivi come questi:

  1. Fai clic sull'icona di Apple e seleziona Preferenze di Sistema. Quindi fai clic su Accessibilità.
  2. Una volta che ti trovi in Accessibilità, fai clic sulla scheda Monitor. Seleziona la casella di controllo Riduci movimento.
    Go into your Accessibility display settings to disable visual effects.Fatto! Noterai una notevole differenza in termini di velocità, specialmente con i Mac meno recenti.

7. Ricrea l'indice di Spotlight

Le prestazioni del Mac sono a rischio di tracollo se l'indice di Spotlight è pieno di cose inutili. Soprattutto dopo l'applicazione di un aggiornamento principale di macOS. Se noti che la ricerca in Spotlight non funziona correttamente, ecco come ricreare l'indice di Spotlight sul Mac.

  1. Fai clic sull'icona di Apple, seleziona Preferenze di Sistema e fai clic su Spotlight.
  2. Nella schermata di Spotlight fai clic su Privacy.
  3. Fai clic sul segno + e seleziona una cartella o un disco da indicizzare nuovamente nella casella bianca.
    Rebuilding the Spotlight Index in macOS
  4. Una volta fatto, fai clic sulla cartella e quindi sul segno in basso. Tutto qui.

8. Prova a usare un disco SSD

Stai ancora utilizzando un'unità disco rigido (HDD) obsoleta? Passando a un'unità a stato solido (SSD), le tue prestazioni faranno un balzo, velocità compresa. La differenza tra un disco HDD e uno SSD è notevole: quando carichi dati e programmi, passerai da 100 MB al secondo a 3500 MB al secondo. Le unità SSD sono più economiche che mai, quindi prenderne una è uno dei modi migliori per eseguire l'upgrade del tuo Mac.

9. Esegui l'upgrade della memoria RAM

Un'altra regolazione dell'hardware che puoi effettuare consiste nell'upgrade della RAM (memoria a breve termine). La RAM è la memoria operativa del computer, in cui vengono elaborate tutte le attività temporanee che svolgi, come l'utilizzo delle app, il controllo della posta e la navigazione su Internet. Se hai meno di 4 GB di RAM, potresti facilmente sovraccaricare il sistema.

Anche le normali operazioni di calcolo quotidiane come l'uso di Facebook, di YouTube e della posta possono consumare parecchia memoria a breve termine. Se usi più capacità di quella disponibile per il tuo dispositivo, il sistema operativo sarà obbligato a spostare per un po' quello che non stai attualmente utilizzando nella memoria a lungo termine (il disco rigido) e, quando tornerai a quell'app, il computer dovrà recuperare i dati dal disco rigido. Questo processo è detto paging o swapping e richiede molto tempo in più, rallentando le prestazioni complessive.

Quindi, quanto deve essere realmente potente il tuo computer? Per farla breve, dipende da come lo utilizzi. Se hai una capacità di RAM più elevata, il computer può mantenere in esecuzione più app e processi nella memoria a breve termine, eliminando i ritardi. A seconda della capacità effettiva, eseguire l'upgrade della RAM può fare una grande differenza.

Se hai meno di 4 GB di RAM e utilizzi il computer normalmente (esplorazione del Web, posta elettronica, applicazioni di Office o Google e via dicendo), dovresti eseguire l'upgrade ad almeno 4 GB.

Se svolgi molte attività di multitasking o editing di foto e video oppure ogni tanto giochi, faresti meglio a passare ad almeno 8 GB di RAM.

Se giochi tanto, sei un programmatore o ti occupi di editing video per lavoro, ti consigliamo più di 16 GB di RAM

A differenza dei PC, la configurazione dei Mac non è particolarmente personalizzabile, ma l'upgrade della RAM di solito è possibile. Consulta le pagine del supporto tecnico Apple per indicazioni ufficiali sull'upgrade di MacBook, Mac Pro o iMac.

10. Reimposta l'SMC e la PRAM

A volte una semplice correzione è più che sufficiente. Il Controller di gestione del sistema (SMC) del Mac controlla le funzioni di base come la gestione dell'hardware, la connessione Wi-Fi e l'alimentazione. La Parameter Random Access Memory (PRAM) gestisce impostazioni essenziali come le informazioni sulle prestazioni, il volume dell'audio e l'illuminazione della tastiera. Se le cose sul Mac non funzionano, una rapida reimpostazione dell'SMC e della PRAM dovrebbe rimetterle in sesto, sia che tu abbia un MacBook Pro, un Macbook Air o qualcos'altro.

La procedura per la reimpostazione dell'SMC varia leggermente a seconda del Mac in uso:

  • Per i Mac con una batteria non rimovibile: spegni il MacBook. Mentre tieni premuti MAIUSCOLE + CTRL + OPZIONE, tieni premuto anche il pulsante di accensione per dieci secondi. Riavvia quindi il Mac normalmente.
  • Per i MacBook con una batteria rimovibile: spegni il MacBook, scollega il cavo di alimentazione e rimuovi la batteria. Tieni premuto il pulsante di accensione per cinque secondi. Reinserisci la batteria, collega il MacBook e riavvialo.
  • Per Mac Mini, Mac Pro e iMac: spegni il Mac e scollegalo. Aspetta 20 secondi, quindi ricollegalo e riavvialo. Tutto qui.

La procedura per la reimpostazione della PRAM è uguale su tutti i Mac. Ecco come fare: spegni il Mac. Tieni premuti i tasti COMANDO + OPZIONE + P finché il Mac non si riavvia. Hai finito!

Ottimizza le prestazioni del tuo Mac nel modo più semplice

Se hai seguito tutti i passaggi della nostra guida, avrai notato che potrebbe servire parecchio tempo per ripulire per bene il Mac da cima a fondo. E dopo averlo fatto, noterai che molti file temporanei e file spazzatura si riaccumuleranno rapidamente nel corso del normale utilizzo del computer.

Il modo migliore per velocizzare il Mac nel lungo termine è quello di utilizzare uno speciale strumento per la pulizia del Mac come AVG TuneUp per Mac. Ti aiuterà a scovare processi in background, elementi ad avvio automatico, file di cache, file temporanei, foto duplicate e qualsiasi altra cosa che possa rallentare il sistema. Non solo, potrai sfruttare le funzionalità di manutenzione automatica con il semplice tocco di un pulsante, in modo da mantenere il tuo Mac più leggero, essenziale e veloce.

Provare AVG TuneUp GRATUITAMENTE per Mac

 

Velocizza gli altri dispositivi

Hai altri dispositivi a casa oltre al Mac? Consulta la nostra guida completa alla pulizia e all'ottimizzazione della velocità del PC.

AVG TuneUp per Mac Prova GRATUITA