La tecnologia è sorprendente.

È sconcertante pensare che la scatola di cavi e plastica che stai usando per leggere questo articolo un momento può riempirti di meraviglia e risate, fornendoti informazioni interessanti o mostrandoti un video divertente... e subito dopo può farti andare in collera, quando la connessione wireless che stavi utilizzando si interrompe improvvisamente e senza alcun motivo valido. Viviamo davvero in un'epoca fantastica.

Se ti stai chiedendo "perché Internet non funziona", AVG è qui per aiutarti. Abbiamo raccolto alcuni suggerimenti su come risolvere i problemi della connessione Internet. Nel migliore dei modi.

In questo articolo:

Per prima cosa: salva questo articolo!

Vogliamo aiutarti a risolvere i problemi della connessione wireless, ma visto che stai leggendo questo articolo su Internet... è facile capire perché potrebbe essere un problema. Quindi, se hai una stampante, per cominciare stampa l'articolo o almeno salva questa pagina sul desktop facendo clic su CTRL+S. In questo modo, anche se la connessione Internet si interrompe, potrai comunque consultare l'articolo. 

L'hai salvato? Bene. Ma prima di iniziare a risolvere i problemi della connessione Wi-Fi, dobbiamo chiederci un'altra cosa:

Perché il Wi-Fi non funziona?

Non si può curare un'infezione se prima non si capisce qual è la causa del problema. Lo stesso vale per il Wi-FI: è innanzitutto necessario comprendere il motivo dell'interruzione della connessione. Fortunatamente, in casi come questi, gli elementi che possono provocare il problema sono solo tre: il dispositivo, la rete o la connessione Internet.

Dispositivo

In primo luogo, verifica se gli altri tuoi dispositivi sono ancora connessi a Internet. Se lo sono, avrai la certezza del fatto che il problema è relativo a un solo dispositivo, restringendo il campo. Vai avanti e scorri fino alla sezione Come risolvere i problemi della connessione Wi-Fi in un dispositivo.

Rete

Anche se ti consigliamo sempre di non connetterti alle reti pubbliche non protette, solo per questa volta, cerca la più rete Wi-Fi vicina (a casa di un amico o in un bar) e vedi se il dispositivo si connette. Se riesce a connettersi, il problema è della rete e non del dispositivo. Passa alla sezione Come risolvere i problemi di connessione Internet e della rete Wi-Fi.

Internet

Cosa fare se il dispositivo si connette alla rete, ma non riesce ad aprire i siti Web? Innanzitutto, cerca di aprire diversi siti Web per assicurarti che il problema non sia del sito (ad esempio, non c'è molto da fare se il tuo sito Web preferito ha subito un attacco DDoS). Se non funziona neanche un sito Web, passa alla sezione Come risolvere i problemi di connessione Internet e della rete Wi-Fi. Tieni presente che potrebbe bastare una telefonata al tuo provider di servizi Internet. 

Nota: se la connessione Internet funziona ma è molto lenta, ci sono alcuni modi per velocizzarla.

Alcuni altri elementi da verificare

Prima di passare alle soluzioni più complesse, prova qualcuno di questi semplici suggerimenti. Potresti risparmiarti grandi seccature.

» Controlla le spie del router

Davvero: dai un'occhiata a quella scatola. Se noti differenze nelle spie, è un segno che qualcosa non va. Se non hai mai notato quali spie sono accese normalmente, recupera il manuale e leggilo: troverai il significato di ogni spia e capirai come risolvere gli eventuali problemi.

» Avvicinati al router

Soprattutto nelle case di grandi dimensioni o nei luoghi con molte interferenze, è possibile che la connessione wireless non sia abbastanza intensa da raggiungere il dispositivo. Se avvicinandoti noti dei miglioramenti, c'è speranza! Ci sono molti modi per aumentare l'intensità del segnale Wi-Fi.

» Collega un cavo Ethernet

Questa soluzione non funziona per la maggior parte dei dispositivi mobile, ma se il dispositivo in questione dispone di una porta Ethernet, collega un cavo Ethernet al router (la maggior parte dei router ne include almeno uno) e inserisci l'altra estremità nel dispositivo. Se Internet funziona, saprai che il problema è il segnale della connessione wireless… il che è già un buon inizio.

» Il problema è permanente o si verifica solo qualche volta?

Se la connessione wireless si interrompe solo a volte e poi torna disponibile, forse il problema è causato da un software dannoso nel router o nel dispositivo. Se il problema si verifica in tutti i dispositivi, potrebbe essere utile eseguire un aggiornamento del firmware del router (ottimo anche per la sicurezza). Se si verifica solo su un dispositivo, prova ad aggiornare i driver wireless del dispositivo. Approfondiremo la questione nel paragrafo successivo.

» Software e hardware sono aggiornati?

Può essere difficile da capire se il software o l'hardware in uso sono aggiornati, soprattutto se non riesci ad accedere a Internet. Per il software, la soluzione migliore e più semplice è installare uno strumento di aggiornamento dei driver, che controlla automaticamente i driver e installa gli eventuali aggiornamenti disponibili. Se tuttavia non riesci ad accedere a Internet o se il problema riguarda hardware obsoleto, dovrai rivolgerti a un esperto che potrà fornirti i pezzi che ti servono o installare i driver offline. 

Lo stesso vale per i problemi del router: anche se è possibile aggiornare manualmente il firmware del router (più avanti troverai le istruzioni per farlo), potresti comunque avere bisogno di contattare il tuo provider di servizi Internet o un esperto se non riesci ad accedere a Internet per scaricare gli aggiornamenti del firmware o se il problema riguarda l'hardware.

» Il Wi-Fi è acceso?

Lo sappiamo, è una domanda sciocca, ma a volte disattiviamo il Wi-Fi o impostiamo la modalità aereo per errore. Fai un controllo veloce per assicurarti che non sia questo il caso prima di scervellarti a trovare altre soluzioni.

» Esegui un test con l'utilità ping

Quando accedi a Internet, stai inviando tanti piccoli pacchetti di dati a un server distante, che a sua volta ti invia piccoli pacchetti di dati. È questo il modo in cui il PC comunica con i siti Web. Un test tramite ping è un modo per assicurarti che tutti quei piccoli pacchetti arrivino a destinazione, cosa molto utile per eseguire la diagnosi del problema. Ecco come eseguire un test con l'utilità ping:

Per Windows 10

  1. Fai clic sul pulsante Start e digita "Cmd". Verrà visualizzata l'app Prompt dei comandi. Fai clic su di essa.
  2. Si aprirà una finestra nera, per lo più vuota, con un cursore lampeggiante. Digita "ping", quindi premi la barra spaziatrice.
  3. Sei pronto per il test. Continua a leggere.

immagine1

Per Mac

  1. Apri Spotlight e digita "utility network" nella barra di ricerca.
  2. Fai doppio clic sull'app Utility Network e aprila.
  3. Trova la scheda Ping, fai clic su di essa, quindi trova lo spazio vuoto per immettere un indirizzo Web. 
  4. Sei pronto per il test. Continua a leggere.

 

A questo punto, sia gli utenti Windows che Mac possono digitare qualsiasi indirizzo Web e l'utilità eseguirà il test tramite ping. In ogni caso, se vuoi diagnosticare il problema, testa questi tre indirizzi:

Quando esegui il test, se funziona, otterrai una stringa alfanumerica che non devi necessariamente comprendere. Se non funziona, visualizzerai un messaggio di errore del tipo "Timeout della richiesta", "Host di destinazione non raggiungibile" o "Trasmissione non riuscita, codice di errore n". Se leggi questi messaggi o qualcosa di simile, hai fatto il primo passo per identificare il problema.

Come risolvere i problemi di connessione Internet e della rete Wi-Fi

È arrivato il momento di rimboccarci le maniche e di iniziare ad affrontare il problema del router che non funziona. Ma per molte delle soluzioni di cui parleremo dovrai accedere al router e al Wi-Fi, quindi per prima cosa dobbiamo capire come farlo. Sei pronto?

» Per prima cosa, controlla il router

Se sei fortunato, il router avrà un'etichetta con un indirizzo IP e una password che ti semplificherà il lavoro. Se la trovi, immetti l'indirizzo IP nella barra degli indirizzi del tuo browser preferito e inserisci il nome utente o la password presenti sull'etichetta. Se è la prima volta che esegui questa operazione, è anche possibile che ti venga chiesto di aggiornare il nome utente e la password. Assicurati di non dimenticarli: sono molto importanti.

Ma, se dovessi comunque dimenticarli...

Cosa devo fare se non trovo il nome utente e la password del router?

Prima di tutto, consulta il manuale del router: molto probabilmente contiene queste informazioni. Ma se non riesci a trovarle, o se hai buttato via tutta la documentazione, niente paura! C'è comunque una soluzione.

Accedi a questo elenco di router e delle relative password, cerca il modello del tuo router e usa il nome utente e la password indicati nell'elenco. Se non riesci a trovarlo: prova "admin" per il nome utente e la password o "password" per la password. Ci sono buone probabilità che funzioni. Una curiosità: questo elenco ti fa capire perché è importante aggiornare il nome utente e la password del router! Non c'è bisogno di essere hacker per cercare su Google un elenco di nomi utente e password predefiniti e provarli sul router di qualcuno. 

Ad ogni modo... Se il nome utente e la password del router sono stati aggiornati e non li ricordi, hai ancora una speranza. Cerca il pulsante Reset sul router e tienilo premuto per 10-20 secondi. Il router verrà ripristinato alle impostazioni di fabbrica, inclusi il nome utente e la password predefiniti. È anche possibile che il reset del router consenta di risolvere il problema.

» Come trovare l'indirizzo IP del router

Ok, non ci sono etichette sul router. Non preoccuparti! Devi solo aggiungere un passaggio alle istruzioni precedenti.

Per i PC Windows 10

  1. Fai clic sul pulsante Start nell'angolo e digita "Visualizza attività e stato" (tu digita, il computer lo leggerà). Dovresti visualizzare l'opzione Visualizza attività e stato della rete. Fai clic su di essa.
  2. Nella parte superiore destra vedrai la connessione attuale, con alcune barre che rappresentano la potenza del segnale. Fai clic sul collegamento accanto ad essa. 
  3. Verrà aperta una finestra relativa allo stato della connessione Wi-Fi. Fai clic sul pulsante Dettagli.
  4. Vedrai numerose informazioni. Puoi ignorarne la maggior parte: concentrati solo su Gateway predefinito IPv4. Cerca questa voce, quindi osserva i numeri riportati accanto. Annotali (inclusi i punti!)

Per Mac

  1. Fai clic su Spotlight e cerca "Preferenze di Sistema". Fai clic su Preferenze di Sistema
  2. Cerca il pulsante Network e fai clic su di esso.
  3. Dovresti visualizzare alcune connessioni sulla sinistra. Trova quella a cui sei connesso, assicurati che sia evidenziata e che la spia accanto ad essa sia verde, quindi fai clic sul pulsante Avanzate.
  4. Sotto la scheda TCP/IP visualizzerai una sezione Router, seguita da alcuni numeri e punti. Annota questi numeri (inclusi i punti).

Tali numeri rappresentano l'indirizzo IP del router: tutto quello che devi fare è aprire il browser e immetterli nella barra degli indirizzi. Verrai indirizzato alla pagina di accesso del router. 

Non conosci le credenziali di accesso del router? Consulta la sezione precedente

Ora sai come accedere al router. Perfetto. Adesso possiamo davvero iniziare la risoluzione dei problemi.

» Hai provato a spegnere e riaccendere?

La tecnologia è strana. A volte basta solo una spintarella per far funzionare di nuovo le cose. Spegni il router e/o il modem, attendi cinque o dieci secondi, quindi riaccendilo. Dagli un po' di tempo per l'avvio e controlla se il problema è stato risolto. Se ci sei riuscito, fantastico! Siamo lieti di esserti stati d'aiuto.

...ma se il problema persiste e devi continuamente spegnere e riaccendere il dispositivo per farlo funzionare, la questione è più complicata. Probabilmente dovrai acquistare un nuovo modem e/o router.

» Modifica il canale wireless

Le reti wireless non sono magiche. Si appoggiano a "canali" per la trasmissione dei dati e alcuni canali sono migliori di altri, specialmente nelle zone affollate dove sono presenti molti dispositivi. Modificare il canale su cui opera la rete wireless potrebbe non solo risolvere il problema di connessione, ma anche rendere quest'ultima più veloce… se sei fortunato. 

Ad ogni modo, accedi al router utilizzando la procedura illustrata in precedenza, quindi trova la pagina Impostazioni wireless. Vorremmo poterti aiutare a trovarla, ma ogni router ha una configurazione diversa, quindi potresti dover cercare un po'. Quando l'hai trovata, dovresti vedere diverse opzioni per regolare il segnale wireless. Per il momento, cerca l'opzione Canale: dovrebbe essere accanto a un menu di scelta rapida con dei numeri e l'indicazione GHz. Osserva il canale attualmente in uso. 

Prova quindi un nuovo canale (uno qualsiasi) e applica la modifica. Attendi alcuni minuti per vedere se cambia qualcosa, quindi riprova con un altro canale. 

Se trovi un altro canale che funziona, perfetto: goditi la rete! Se invece il problema persiste nonostante la modifica del canale, ricorda di tornare al canale originale prima di provare una soluzione diversa. In caso contrario, potresti risolvere i problemi del Wi-Fi senza rendertene conto, perché il nuovo canale impostato non funziona.

» Aggiorna il firmware

Per la tecnologia è essenziale che l'hardware e il software facciano il loro lavoro. Quando i due elementi si mescolano, si ottiene il firmware, che è una combinazione di entrambe le cose. Molti dispositivi aggiornano automaticamente il firmware quando rilevano un nuovo aggiornamento, ma i router in genere devono essere aggiornati manualmente... cosa che potrebbe risolvere gli eventuali problemi di connessione. 

Per prima cosa, accedi al router utilizzando il metodo illustrato in precedenza. Cerca quindi una scheda o una sezione denominata Firmware, Upgrade del router, Aggiornamento o qualcosa di simile. La dicitura sarà diversa a seconda del router che stai usando, quindi se non sei sicuro, dai un'occhiata. 

Quando trovi la sezione, dovrebbe elencare chiaramente la versione corrente del firmware, con un pulsante del tipo Controlla, Scansiona o Aggiorna. Fai clic e controlla se è disponibile un firmware più recente da installare. In alcuni casi, l'aggiornamento verrà scaricato automaticamente. In altri, ti verrà richiesto di fare clic su alcuni collegamenti e di eseguire l'aggiornamento manualmente. Segui le istruzioni.

Supponiamo che tu non riesca a trovare la pagina del firmware o che non ci siano pulsanti utili. Non disperare: controlla il modello del router, quindi accedi al sito Web del produttore. Dovrebbe essere disponibile un sito o una pagina di supporto da cui scaricare il firmware più recente per i driver del produttore. In caso contrario... hai un router davvero scadente. 

Prendi in considerazione la possibilità di sostituirlo.

» Controlla i cavi

Avvicinati al router e controlla che sia tutto collegato come si deve. In caso contrario, collega i cavi e controlla se il problema è stato risolto.

Se sei fortunato, non occorre fare altro.

» Controlla le impostazioni DHCP

Il DHCP (o Dynamic Host Configuration Protocol) è un sistema che distribuisce in modo rapido e automatico gli indirizzi IP nella rete. Gli indirizzi IP sono importanti perché sono l'elemento chiave per fare in modo che i dispositivi si connettano e comunichino in Internet: se c'è qualcosa che non va nel DHCP, Internet non funzionerà bene o non funzionerà affatto. 

Per prima cosa, dobbiamo assicurarci che sia attivato.

Per Windows 10

  1. Apri il menu Start e digita "Impostazioni". Fai clic sul pulsante Impostazioni.
  2. Fai clic su Rete e Internet
  3. Se sei connesso a una rete wireless, fai clic sulla scheda Wireless a sinistra. Se sei connesso tramite Ethernet, fai clic sulla scheda Ethernet.
  4. Dovresti vedere la connessione corrente. Fai clic su di essa e verrà aperta un'altra finestra.
  5. In Impostazioni IP vedrai un'opzione Assegnazione IP. Se leggi Automatico (DHCP), l'opzione è attivata. 
  6. In caso contrario, fai clic sul pulsante Modifica sotto l'opzione e seleziona Automatico (DHCP)
  7. Verifica se la connessione Internet è migliorata.

Per Mac

  1. Apri Spotlight e cerca "Preferenze di Sistema". Fai clic su Preferenze di Sistema.
  2. Fai clic sul pulsante Network.
  3. Assicurati che la rete sia evidenziata e che sia visualizzato un puntino verde accanto ad essa, quindi fai clic sul pulsante Avanzate.
  4. Fai clic sulla scheda TCP/IP.
  5. La prima opzione che dovresti visualizzare è Configura IPv4. Se al momento non è visualizzato Utilizzo di DHCP, fai clic sul menu di scelta rapida e selezionalo.
  6. Verifica se la connessione Internet è migliorata.

Se non funziona, c'è ancora una cosa che puoi fare: puoi regolare il funzionamento del DHCP nel router. Ma questa operazione dovrebbe essere eseguita solo come ultima soluzione, magari prima di provare a eseguire un ripristino completo del router (di cui parleremo nella prossima sezione), a meno che tu non sappia davvero cosa stai facendo. 

Innanzitutto, accedi al router utilizzando la procedura illustrata in precedenza, quindi cerca le impostazioni del dispositivo. Ogni router è configurato in modo diverso, quindi dovrai cercare un po' prima di trovarle. Dovresti trovare un'impostazione denominata "Impostazioni server DHCP". Qui puoi attivare e disattivare il DHCP, oltre a modificare altre impostazioni, tra cui…

  • Indirizzo IP iniziale: è l'indirizzo IP del router. Cambiarlo non serve, quindi lascialo com'è.
  • Numero massimo di utenti: in pratica, specifica quanti indirizzi IP gestisce contemporaneamente il DHCP. Se hai 50 vicini molto invadenti, potrebbe potrebbe essere il caso di ridurre il numero, altrimenti è bene mantenere il valore predefinito.
  • Intervallo di indirizzi IP: legato al numero massimo di utenti, mostra l'intervallo di numeri utilizzati dal DHCP per la distribuzione dei nuovi indirizzi IP. Se noti che l'intervallo possibile è inferiore al numero massimo di utenti, qualcosa non va: un indirizzo IP potrebbe essere sovrapposto e di conseguenza causare problemi.
  • Durata del lease client: la durata del lease client consente di decidere il periodo massimo di tempo per cui un dispositivo utilizza un certo indirizzo IP prima che debba essere rinnovato, sostituito o escluso completamente. Se sono presenti molti dispositivi nella rete, potrebbe essere utile ridurre la durata del lease, in modo che gli indirizzi non vengano monopolizzati. Se sono presenti pochi dispositivi, una maggiore durata del lease potrebbe aiutare a far funzionare meglio le cose, ad esempio contribuendo a risolvere i problemi di connessione intermittente. 
  • Prenotazione DHCP: consente di "prenotare" uno specifico indirizzo IP nell'intervallo degli indirizzi IP per uno specifico dispositivo. Se decidi di configurarne uno, avrai bisogno dell'indirizzo fisico (o MAC) del dispositivo, che puoi trovare verificando le Proprietà della connessione wireless o Ethernet.

Tuttavia, anche in questo caso, tale operazione dovrebbe essere eseguita solo come ultima soluzione.

» Esegui un ripristino delle impostazioni di fabbrica del router

Portando all'estremo il suggerimento di spegnere e riaccendere il dispositivo, il ripristino riporta il router alle impostazioni originarie. Se il router ha iniziato a dare problemi solo di recente, questi ultimi potrebbero risolversi. Tuttavia, se hai apportato modifiche alle impostazioni del router, anche queste andranno perse. 

È piuttosto semplice da fare. Ogni router ha un pulsante Reset, a volte nascosto in un piccolo foro sul retro, che puoi premere con uno spillo o un altro oggetto appuntito. Cercalo e tienilo premuto per dieci o venti secondi. Verrà eseguito il ripristino. Dai al router il tempo di configurarsi e controlla se il problema è stato risolto.

» Modifica le impostazioni della scheda di rete

Se hai eseguito il test con l'utilità ping di cui abbiamo parlato prima e hai ottenuto un errore eseguendo il ping del tuo indirizzo IP, la scheda di rete potrebbe presentare qualche problema. In genere, riavviare il computer o abilitare il DHCP (vedi sopra) risolverà il problema, ma a volte potrebbe non essere sufficiente.

Aggiorna i driver

Una cosa che puoi provare a fare è aggiornare il driver della scheda di rete. I dispositivi Mac lo fanno automaticamente. Per i dispositivi Windows è comunque un processo piuttosto semplice. Tuttavia, ti serve l'accesso a Internet. Apri il menu Start, digita "gestione dispositivi" e fai clic sul pulsante Gestione dispositivi visualizzato. Scorri fino all'opzione Schede di rete, fai clic su di essa, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse sulla tua scheda. Dovresti poter verificare la presenza di aggiornamenti e installare i nuovi driver.

Pulisci a fondo la scheda

Se utilizzi un PC desktop, puoi provare ad aprire il case del computer per scollegare la scheda di rete.  

Una scheda wireless ha il seguente aspetto:

image2

Una scheda cablata si presenta come segue:

image3Il modo più sicuro per identificare la scheda è in base alla posizione in cui è collegata: se ha una porta che punta all'esterno dove avvitare l'antenna (come nel primo esempio) o inserire un cavo Ethernet (come nel secondo esempio), potrebbe essere ciò che stai cercando. Se sei a tuo agio a eseguire questa operazione, puoi provare a spegnere completamente il PC (intendo completamente spento e scollegato, non sospeso), rimuovere la scheda di rete e pulirla con una bomboletta di aria compressa. E deve essere aria compressa: usare un panno o un aspirapolvere potrebbe danneggiare la scheda. 

Reinserisci la scheda, riaccendi il PC e controlla se il problema è stato risolto. Se non è servito a ripristinare la connessione, per lo meno avrai un PC più pulito. 

È anche tecnicamente possibile eseguire questa operazione con i laptop, ma lo consigliamo solo ai professionisti. La garanzia potrebbe essere invalidata se usi un sistema desktop Apple, quindi non provare su un Mac.

» Contatta il tuo provider di servizi Internet

Bene. Se nessuna delle soluzioni illustrate ha funzionato, sei arrivato a questo punto. È il momento di contattare il tuo provider di servizi Internet e chiedere assistenza. Sappiamo che non è piacevole, ma non hai alternative.

Inoltre, se hai provato qualcuna delle soluzioni illustrate, sarai in grado di risparmiare tempo e mal di testa, perché potrai spiegare alla persona con cui stai parlando i tentativi che hai già effettuato, rendendo più semplice l'identificazione del problema.

Come risolvere i problemi della connessione Wi-Fi in un dispositivo

Quindi il problema non sta nel router in sé. Fantastico! Risolvere i problemi della connessione Wi-Fi per un singolo dispositivo può essere molto più semplice... a volte. Quindi prendi il dispositivo in questione e facciamo qualche tentativo.

» Ripristina il dispositivo

Non voglio dire di chiudere e riaprire o sospendere. Intendo proprio di spegnere e riaccendere il dispositivo. Resterai sorpreso di quanti problemi tecnici, non solo relativi alla connessione Wi-Fi, possano essere risolti in questo modo. Si tratta anche di un'operazione semplicissima, quindi è bene provare prima di fare qualsiasi altro tentativo. 

Se il problema persiste, puoi anche provare qualche trucchetto per pulire e velocizzare il PC, cosa che potrebbe servire al tuo sistema per far funzionare di nuovo il Wi-Fi.

Cosa ne pensi di un ripristino alle impostazioni di fabbrica?

Se il tuo dispositivo prima si connetteva a Internet ma ora non più, un ripristino alle impostazioni di fabbrica potrebbe risolvere il problema, ma solo se questo riguarda il software, anziché l'hardware. Inoltre, perderai tutti i file personali che hai salvato sul sistema e ci vorrà molto tempo, quindi fallo solo se hai eseguito il backup di tutti i file e hai provato tutte le altre soluzioni. 

D'altra parte, se esegui il ripristino alle impostazioni di fabbrica e il problema persiste, saprai sicuramente che riguarda l'hardware… e se intendi acquistare un nuovo dispositivo, quello attuale sarà già pronto per il riciclo. Ecco il lato positivo!

Per Windows 10

  • Apri il menu Start e digita "reimposta".
  • Fai clic su Reimposta il PC.
  • Nella sezione Reimposta il PC fai clic su Inizia
  • Potrai scegliere se mantenere o meno i file personali. Ti consigliamo di provare a mantenerli, ma assicurati comunque di avere pronto un backup.
  • Verrà avviato il ripristino. Assicurati che il PC resti collegato alla rete elettrica, altrimenti potresti rischiare di provocare errori.

Per Mac

  1. Per prima cosa, assicurati di avere eseguito i backup. 
  2. Revoca l'autorizzazione all'account iTunes, nonché a qualsiasi altra app di terze parti con installazioni limitate, poiché un Mac appena reimpostato sarà considerato un nuovo sistema. 
    1. Per iTunes, se non altro, è abbastanza semplice: apri l'app e fai clic su Account.
    2. Fai clic su Autorizzazioni, quindi su Rimuovi autorizzazione da questo computer.
    3.  Immetti i dettagli di accesso ed ecco fatto.
  3. Apri il Mac in modalità di ripristino riavviandolo e tenendo premuti i tasti Command e R durante l'avvio. 
  4. Fai clic su Utility Disco, quindi su Continua.
  5. Seleziona il volume principale, fai clic su Smonta e quindi su Cancella.
  6. Esci, quindi segui le istruzioni per reinstallare il sistema operativo. 

Per Android

  1. Esegui il backup dei dati (puoi eseguirlo dal cloud abbastanza facilmente).
  2. Tocca il riquadro delle app.
  3. Individua e tocca l'icona Impostazioni.
  4. Nel riquadro a sinistra tocca Backup e ripristino.
  5. Nel riquadro a destra deseleziona le caselle di controllo Backup dei dati e Ripristino automatico. Se queste opzioni sono selezionate, dopo il ripristino delle impostazioni di fabbrica i dati potrebbero essere ripristinati.
  6. Tocca quindi l'opzione Ripristino delle impostazioni predefinite e segui le istruzioni. 

Per iOS

  1. Vai a Generali.
  2. Passa a Impostazioni. Troverai un'opzione denominata Ripristina. Toccala.
  3. Cerca un'opzione denominata Cancella tutti i contenuti e le impostazioni
  4. Fai clic e immetti le tue credenziali. 
  5. Il telefono sarà ripristinato.

» Esegui una diagnostica di rete

La diagnostica di rete, o risoluzione dei problemi, ha la cattiva (ma non del tutto ingiusta) reputazione di essere piuttosto inutile. Tuttavia, è semplice da eseguire, del tutto innocua e a volte è in grado di risolvere automaticamente i problemi, quindi può essere utile fare un tentativo.

Per Windows 10

  1. Fai clic con il pulsante destro del mouse sul simbolo della connessione wireless nell'angolo inferiore destro dello schermo.
  2. Fai clic su Risoluzione problemi.
  3. Segui le istruzioni.

Per Mac

  1. Accedi al menu Apple e fai clic su Preferenze di Sistema.
  2. Fai clic su Assistimi, quindi sul pulsante Diagnostica. Verrà aperto lo strumento Diagnostica di rete.
  3. Fai clic su Continua e segui le istruzioni.

I Mac possono anche eseguire una diagnostica molto più approfondita, che potrebbe consentire di risolvere il problema.

  • Se hai qualche dispositivo collegato al Mac diverso da mouse, tastiera, monitor, cavo di alimentazione e cavo Ethernet, scollegalo.
  • Spegni il Mac, riaccendilo e tieni premuto il tasto D.
  • Tieni premuto il tasto finché non viene visualizzata una schermata che ti chiede di selezionare la lingua. Selezionane una (preferibilmente una che conosci). 
  • Per alcuni minuti verranno eseguiti diversi test. Segui le istruzioni visualizzate.

Per Android e iOS

Se un dispositivo Android o un iPhone non si connette al Wi-Fi, c'è una cattiva notizia: nessuno di questi sistemi operativi mobile dispone di strumenti integrati per la diagnostica di rete. Tuttavia, puoi scaricare app che offrono queste funzionalità. Per Android prova Network Analyzer. Per iPhone è invece disponibile Pingify.

» Verifica la password del Wi-Fi

È piuttosto comune per i dispositivi dimenticare la password della rete Wi-Fi già inserita, di solito a causa di qualche bug o errore. Prova a tornare alle impostazioni wireless e a verificare che tutto sia come dovrebbe.

È tecnicamente possibile farlo nei dispositivi Android/iOS, ma dovrai A) eseguire il rooting e/o il jailbreak dei dispositivi, operazione rischiosa e che può invalidare la garanzia o B) scaricare app non disponibili negli store ufficiali perché violano i termini del servizio, cosa che rappresenta un rischio per la sicurezza. Di conseguenza, ti mostreremo come farlo solo nei dispositivi Windows e Mac.

Per Windows 10

  1. Fai clic sul pulsante Start nell'angolo e digita "Visualizza attività e stato". Fai clic sull'opzione Visualizza attività e stato della rete visualizzata.
  2. Nella parte superiore destra vedrai la connessione attuale, con alcune barre che rappresentano la potenza del segnale. Fai clic sul collegamento accanto ad essa. 
  3. Verrà visualizzata una finestra con lo stato della rete Wi-Fi. Fai clic su Proprietà wireless.
  4. Fai clic sulla scheda Sicurezza.

  5. Troverai il tipo di sicurezza utilizzato, nonché la password. Fai clic su Mostra caratteri e assicurati che la password corrisponda.

Per Mac

  1. Apri la ricerca Spotlight e digita "Accesso Portachiavi". Fai clic sull'app visualizzata.
  2. Nella parte inferiore sinistra dovresti visualizzare alcune categorie. Assicurati che sia selezionato Password, quindi fai doppio clic sulla tua rete nell'elenco. Puoi utilizzare la ricerca disponibile nell'angolo per trovarla, se ne conosci il nome.
  3. Fai clic su Mostra password nella parte inferiore. Potresti avere bisogno di immettere il nome utente e la password dell'amministratore. 
  4. Verifica che la password corrisponda. In caso contrario, aggiornala e riprova.

» Ripristina le impostazioni TCP/IP

Se hai eseguito il test tramite l'utilità ping citato in precedenza e non sei riuscito a raggiungere il DNS pubblico di Google, ecco la procedura da eseguire. Potrebbe essere comunque utile provare questo metodo, dato che non può danneggiare in alcun modo il PC o il Mac.

Per Windows 10

  1. Apri il menu Start e cerca "cmd". 
  2. Fai clic con il pulsante destro del mouse su Prompt dei comandi e scegli Esegui come amministratore. 
  3. Verrà aperta una finestra nera con un cursore lampeggiante. Digita "netsh int ip reset" (senza virgolette) e premi INVIO.
  4. Attendi il termine dell'esecuzione, quindi riavvia il PC. Controlla se il problema è stato risolto.

Per Mac

  1. Fai clic sull'icona di Apple nell'angolo superiore destro, quindi fai clic su Preferenze di Sistema.
  2. Seleziona Network.
  3. Trova la rete corrente, assicurati che sia evidenziata, quindi fai clic su Avanzate.
  4. Cerca la scheda TCP/IP, fai clic su di essa, quindi su Rinnova lease DHCP
  5. Premi "Ok" e controlla se ha funzionato.

» Rimuovi e aggiungi di nuovo la rete wireless

Si tratta di qualcosa di simile al riavvio della rete: a volte il tuo dispositivo ha solo bisogno di un piccolo aiuto per riprendere a funzionare. Inoltre, è un'operazione semplicissima.

Per Windows

  1. Fai clic con il pulsante sinistro del mouse sull'icona della connessione wireless nella parte inferiore destra dello schermo.
  2. Verranno visualizzate tutte le reti wireless disponibili. Fai clic con il pulsante destro del mouse sulla connessione corrente, quindi fai clic su Annulla memorizzazione.
  3. La connessione verrà interrotta, ma se controlli l'elenco delle reti wireless disponibili dovrebbe essere ancora visualizzata.  
  4. Fai clic con il pulsante sinistro e scegli Connetti. Potrebbe essere necessario immettere di nuovo le credenziali. 
  5. Controlla se funziona.

Per Mac

  1. Fai clic sull'icona della connessione wireless nella parte superiore dello schermo e seleziona Apri preferenze Network.
  2. Evidenzia Wi-Fi dalle opzioni a sinistra, quindi fai clic sul pulsante Avanzate.
  3. Fai clic sulla scheda Wi-Fi, quindi trova la connessione corrente nell'elenco delle reti preferite. 
  4. Fai clic sul pulsante - nella parte inferiore, quindi sul pulsante Rimuovi nella finestra pop-up visualizzata.
  5. Premi Ok per chiudere il menu, quindi Applica e prova a connetterti di nuovo alla rete facendo clic sul pulsante Wi-Fi nella parte superiore dello schermo. Potrebbe essere necessario immettere di nuovo le credenziali.

Per Android

  1. Tocca l'icona Impostazioni.
  2. Tocca Wi-Fi.
  3. Trova la connessione corrente e tienila premuta finché non vengono visualizzate le opzioni. Fai clic su Dimentica rete.
  4. Prova a collegarti di nuovo alla rete e controlla se il problema è stato risolto. Potrebbe essere necessario immettere di nuovo le credenziali.

Per iOS

  1. Tocca l'app Impostazioni.
  2. Tocca Wi-Fi.
  3. Tocca il pulsante i accanto alla rete. 
  4. Tocca Dimentica questa rete, quindi chiudi le impostazioni. 
  5. Prova a collegarti di nuovo alla rete e controlla se il problema è stato risolto. Potrebbe essere necessario immettere di nuovo le credenziali.

» Pulisci la cache del browser

La cache del browser è un piccolo archivio di dati dei siti Web che possono aiutarti a caricare le pagine più velocemente, ma anche interferire con la connessione se qualcosa non va per il verso giusto. Pulire la cache del browser è un'attività che dipende dallo specifico tipo di browser. Di seguito trovi un elenco dei browser più comuni. In ogni caso, pulire il browser lo rende anche più sicuro, quindi anche se non risolve il problema del Wi-Fi, è comunque consigliabile farlo.

Google Chrome

  1. Innanzitutto, apri Chrome.
  2. Fai clic sui tre puntini nell'angolo in alto a destra.
  3. Fai clic su Cronologia, quindi fai di nuovo clic su Cronologia nel menu laterale.
  4. Viene aperta una nuova scheda. A sinistra cerca Cancella dati di navigazione. Puoi trovare il comando anche nella parte superiore, con tre barre. 
  5. Si aprono una nuova scheda e un popup. Seleziona Tutto nel menu a discesa e assicurati che la casella accanto a Immagini e file memorizzati nella cache sia selezionata.
  6. Fai clic su Cancella dati e controlla se il problema è stato risolto.

Firefox

  1. Ovviamente, per iniziare avvia Firefox.
  2. Nella barra dei menu fai clic su Cronologia.
  3. Fai clic su Cancella la cronologia recente.
  4. Assicurati che l'opzione Cache sia selezionata e che il menu a discesa in alto sia impostato su Tutto.
  5. Fai clic su Cancella adesso e controlla se il problema è stato risolto.

Microsoft Edge

  1. Apri Microsoft Edge. 
  2. Fai clic sui tre puntini a destra del campo dell'indirizzo Web.
  3. Fai clic su Cronologia, con l'icona della freccia-orologio.
  4. Fai clic su Cancella cronologia.
  5. Assicurati che la casella Dati e file memorizzati nella cache sia selezionata, quindi fai clic su Cancella.

Opera

  1. Avvia Opera. 
  2. Apri il menu di Opera nella parte superiore sinistra dello schermo.
  3. Posiziona il cursore del mouse su Cronologia e fai clic su Cancella dati di navigazione.
  4. Fai clic su File e immagini memorizzati nella cache, quindi su Cancella dati. 
  5. Controlla se il problema è stato risolto.

AVG Secure Browser

  1. Aprilo, tanto per cominciare. 
  2. Fai clic sui tre puntini nella parte in alto a destra dello schermo, quindi fai clic su Cronologia.
  3. Viene aperta una nuova scheda. Fai clic sulla scheda Pulizia Privacy.
  4. Si aprono una nuova scheda e un popup. Seleziona Tutto e assicurati che la casella accanto a File e immagini memorizzati nella cache sia selezionata.
  5. Fai clic su Cancella dati di navigazionee controlla se il problema è stato risolto.
     

» Per i dispositivi mobile

Eccoci di nuovo qui.

Firefox

  1. Apri l'app. 
  2. Fai clic sui tre puntini nell'angolo.
  3. Tocca Impostazioni e scorri fino a Cancella dati privati. 
  4. Assicurati che la casella accanto a Cache sia selezionata.
  5. Tocca ELIMINA DATI.
  1. Ora sei pronto per iniziare.

Google Chrome

  1. Tocca l'app.
  2. Fai clic sui tre punti nell'angolo destro.
  3. Tocca Cronologia, quindi Cancella dati di navigazione… nella parte superiore della nuova finestra.
  4. Imposta l'intervallo di tempo su Tutto.
  5. Assicurati che la casella accanto a File e immagini memorizzati nella cache sia selezionata, quindi fai clic su Cancella dati.
  6. Controlla se il problema è stato risolto.

Microsoft Edge

  1. Aprilo.
  2. Fai clic sulla stella con le barre nell'angolo in alto a destra.
  3. Fai clic sull'icona con la freccia-orologio. È la quarta a destra.
  4. Fai clic sull'icona del cestino e conferma che desideri cancellare la cronologia.
  5. Modifica l'intervallo di tempo in Tutto, quindi assicurati di selezionare File e immagini memorizzati nella cache.
  6. Fai clic su Cancella e il gioco è fatto.

Opera

  1. Apri l'app. 
  2. Trova il pulsante del menu O in basso a destra e toccalo. 
  3. Fai clic sull'icona dell'orologio, che rappresenta la Cronologia, quindi tocca l'icona del cestino nella parte superiore destra. Conferma la cancellazione della cronologia di esplorazione.
  4. È davvero tutto. Controlla se il problema è stato risolto.

» Rimuovi le app e i plug-in che possono causare problemi

A volte, le app e i plug-in installati di recente possono essere fonte di problemi, specialmente se monopolizzano la connessione Internet o (non sia mai) nascondono malware. Eliminarli dal sistema può essere sufficiente per ripristinare il funzionamento di Internet. Potresti iniziare disinstallando le app e i plug-in installati subito prima che si verificasse il problema (ne parleremo tra un momento) o puoi provare a essere più preciso e identificare le app che potrebbero essere la causa. Fortunatamente c'è un modo semplice per trovare le app incriminate: il nostro vecchio amico Gestione attività. 

Per i PC, puoi aprire facilmente Gestione attività premendo contemporaneamente CTRL+MAIUSC+ESC. Verranno visualizzati molti processi, ma sarà sufficiente osservare la categoria più a destra, Rete. La percentuale visualizzata è molto alta? In tal caso, scorri verso il basso e scopri quali app consumano così tante risorse di rete. Altrimenti la causa del problema è un'altra.

Per i Mac, Monitoraggio Attività ha lo stesso scopo. Puoi cercarlo con Spotlight o nella cartella Utility. Dopo averlo aperto, tocca la scheda Network nella parte superiore. Controlla se ci sono dispositivi che consumano molte risorse di rete: se ne trovi qualcuno, hai individuato il problema. In caso contrario, questa procedura non ti aiuterà a ripristinare il Wi-Fi. 

Per i dispositivi Android la cosa è un po' più complicata. Non c'è un modo semplice per sapere quali app stanno compromettendo la connessione, quindi avrai bisogno dell'aiuto di un'app di terze parti. Ti consigliamo GlassWire

Per iOS, inizia aprendo Impostazioni, quindi fai clic su Cellulare. Trova la sezione con le app elencate insieme ad alcuni interruttori e vedrai anche i dati che utilizzano. Scopri se qualche app utilizza una quantità molto elevata di dati: ci sono buone probabilità che sia quella che causa i problemi.

Ma trovare l'app incriminata non è abbastanza: bisogna anche rimuoverla. Quindi…

Per Windows 10

  1. Apri il menu Start.
  2. Digita "Installazione". Installazione applicazioni dovrebbe essere la prima opzione suggerita. Fai clic su di essa.
  3. Verranno elencati tutti i programmi che puoi rimuovere. Trova quello che non ti serve più, fai clic su di esso, quindi fai clic su Disinstalla. 
  4. Segui le istruzioni e controlla se il problema è stato risolto.

Per Mac

  1. Cerca l'icona o l'applicazione che desideri rimuovere con Spotlight.
  2. Fai clic su di essa, quindi trascinala sull'icona del cestino. 
    1. Puoi anche utilizzare i tasti di scelta rapida simbolo Mac + BACKSPACE.
  3. Fai clic con il pulsante destro del mouse sull'icona del cestino e scegli Svuota cestino.
  4. Tutto qui. 

Per Android

  1. Appoggia il dito sull'icona dell'app.
  2. Trascinala fino a raggiungere la parte superiore dello schermo.
  3. Operazione completata. 
    1. Se non riesci a trovare l'app che causa i problemi nella schermata principale, accedi a Impostazioni.
    2. Scorri verso il basso e tocca Gestione app.
    3. Trova l'app che causa i problemi e toccala.
    4. Se non è un'app fondamentale, dovrebbe essere disponibile l'opzione per disinstallarla.

Per iOS

  1. Trova l'app che vuoi eliminare.
  2. Tieni premuta l'icona. Inizierà a ondeggiare. Attendi finché tutte le app non iniziano a ondeggiare.
  3. Fai clic sulla x visualizzata nell'angolo. 
  4. Conferma di voler eliminare l'app. 
    1. Se non riesci a trovare un'icona, accedi a Impostazioni.
    2. Accedi a Generali, quindi trova Spazio libero iPhone.
    3. Seleziona l'app da eliminare, quindi scegli Elimina app.

Anche se non trovi alcuna app che causa problemi, i programmi possono comunque accumulare file residui e altri elementi indesiderati che rallentano le attività. Eliminare tutto non ti aiuterà a risolvere i problemi della rete Wi-Fi, ma potrebbe migliorare le prestazioni del browser.

» Aggiorna il dispositivo e i driver

Si tratta di due cose diverse ma, visto che entrambe riguardano l'aggiornamento, le mettiamo insieme.

Aggiornamento dei driver

I driver obsoleti possono causare problemi di ogni tipo per il PC, inclusa la mancata capacità di riconoscere un segnale wireless. In alternativa, a volte un aggiornamento errato del driver può lasciarlo non funzionante finché il produttore non rilascia una correzione. 

I dispositivi Mac, Android e iOS si aggiornano automaticamente. In questo caso, non c'è molto da fare. I PC, invece, devono essere aggiornati manualmente, cosa che naturalmente richiede una connessione Internet oppure l'intervento di un esperto che installi gli aggiornamenti tramite un dispositivo USB. 

Se la soluzione migliore e più semplice è l'utilizzo di un software per l'aggiornamento dei driver (come AVG Driver Updater), è comunque possibile eseguire questa operazione manualmente. Apri il menu Start, digita "gestione dispositivi" e fai clic sul pulsante Gestione dispositivi visualizzato. Vedrai tutti i tipi di dispositivi che dispongono di driver: diversi potrebbero richiedere un aggiornamento, ma devi concentrarti in particolare su Schede di rete, Computer, Unità disco, Bluetooth, Prossimità e Dispositivi di sistema. Qualsiasi cosa che potrebbe essere collegata alla connessione wireless. 

Cosa fare se il driver aggiornato è il problema?

Francamente, se il problema è causato da un recente aggiornamento del driver, è molto probabile che non riuscirai a risolverlo da solo. Alcuni software di aggiornamento dei driver (come AVG Driver Updater) hanno una funzionalità di rollback che può annullare le patch problematiche, ma per i dispositivi Android, iOS, Mac o Windows aggiornati manualmente, tutto quello che puoi fare è aspettare il rilascio di una nuova patch. Dovrebbe accadere abbastanza rapidamente. Verifica sul sito Web o su altre risorse per stabilire se dietro i problemi del Wi-Fi potrebbe nascondersi un driver difettoso: se il problema è questo, non sarai l'unico ad averlo.

Provare AVG Driver Updater gratuitamente

 

Aggiorna il dispositivo

Bene, abbiamo parlato dei driver: e se ora aggiornassimo il dispositivo? Questo a volte può aiutare, anche se, come nel caso dei driver, bisogna accedere al Web.

Per Windows 10
  1. Apri il menu Start.
  2. Digita "Aggiorna" e fai clic su Verifica disponibilità aggiornamenti.
  3. Fai clic di nuovo sul pulsante Verifica disponibilità aggiornamenti
  4. Segui le istruzioni e controlla se il problema è stato risolto.
Per Mac
  1. Accedi al menu Apple e fai clic su Preferenze di Sistema. 
  2. Fai clic su Aggiornamento software. 
  3. Inizierà la verifica. Segui le istruzioni visualizzate.
Per Android
  1. Fai clic su Impostazioni
  2. Scorri fino a Sistema, quindi tocca Aggiornamenti sistema.
  3. Fai clic sul pulsante Verifica la presenza di aggiornamenti.
  4. Segui le istruzioni visualizzate.
Per iOS
  1. Fai clic su Impostazioni
  2. Cerca Aggiornamento software in Generali.
  3. Se sono disponibili aggiornamenti, verranno visualizzati, insieme alle istruzioni per l'installazione.

» Pulisci la cache del DNS

Proprio come la cache del browser, la cache del DNS è una cartella temporanea in cui il computer salva i dati dei siti Web per velocizzarne il caricamento. Pulirla potrebbe essere proprio ciò di cui ha bisogno il tuo dispositivo per tornare a funzionare correttamente.

Per Windows

  1. Innanzitutto, chiudi completamente tutti i browser. 
  2. Fai clic sul menu Start e digita "cmd". Fai clic su Prompt dei comandi.
  3. Verrà visualizzata una schermata nera. Digita "ipconfig /flushdns", senza le virgolette. 
  4. Premi INVIO.
  5. Controlla se ora i browser funzionano.

Per Mac

  1. Per prima cosa, chiudi il browser. 
  2. Apri Spotlight e cerca "Terminale". Fai clic sull'applicazione Terminale
  3. Digita o copia e incolla questa stringa di testo in Terminale: 
    1. sudo killall -HUP mDNSResponder;say DNS cache has been flushed.
  4. Premi INVIO. Potrebbe essere necessario immettere la password. 
  5. Controlla se ora i browser funzionano.

Per Android

  1. Innanzitutto, accedi a Impostazioni, quindi scorri verso il basso fino a Gestione app. Tocca l'impostazione.
  2. Trova il browser Web nell'elenco e toccalo.
  3. Tocca il pulsante Cancella cache.
  4. Esegui questa operazione per tutti i browser installati e controlla se il problema è stato risolto.

Per iOS

È semplicissimo: devi solo attivare la modalità aereo e quindi disattivarla. Questa operazione eliminerà automaticamente la cache del DNS. Se tuttavia non funziona, puoi provare un modo un po' più complesso per eliminare la cache del DNS: un ripristino della rete.

  1. Accedi a Impostazioni, quindi scegli Generali, Ripristina.
  2. Tocca Ripristina impostazioni rete. La cache del DNS verrà cancellata e verranno ripristinate le impostazioni di rete originali del dispositivo. Anche questa operazione potrebbe aiutare a risolvere il problema.
  3. Il dispositivo verrà riavviato. Dopo l'avvio, controlla se funziona meglio.

» Disabilita l'antivirus o il firewall

Molto raramente, alcune impostazioni del firewall o un bug nell'antivirus potrebbero compromettere la connessione Internet. Naturalmente non è consigliabile restare senza questi strumenti essenziali per la sicurezza... ma se si disabilitano temporaneamente e la connessione Internet riprende a funzionare, almeno avrai capito qual è il problema.

In questo caso, la cosa migliore da fare è disinstallare completamente l'antivirus, quindi reinstallarlo, per ripristinare le impostazioni e risolvere il problema. Detto questo: se il firewall e l'antivirus che causa i problemi è Windows Defender, non puoi "disinstallarlo e reinstallarlo", perché è integrato in ogni dispositivo Windows. In questo caso, dovrai disattivarlo temporaneamente e scaricare un altro antivirus (possiamo suggerirti AVG?), che verrà utilizzato per impostazione predefinita invece di Windows Defender e dovrebbe risolvere il problema.

  1. Apri l'app Windows Defender. Dovresti trovarla come icona nell'angolo inferiore destro o puoi cercarla nel menu Start.
  2. Fai clic sull'icona dell'ingranaggio nell'angolo superiore destro dell'app per accedere a Impostazioni.
  3. Trova l'opzione Protezione in tempo reale. Disattivala. 
  4. Ora accedi di nuovo al menu Start e cerca "impostazioni". Fai clic su Impostazioni.
  5. Fai clic su Aggiornamento e sicurezza.
  6. Fai clic su Sicurezza di Windows nell'elenco a sinistra, quindi su Firewall e protezione rete.
  7. Seleziona la rete, quindi disattiva Windows Firewall. 
  8. Installa al più presto un nuovo programma antivirus!

Scarica AVG AntiVirus FREE

 

Hai ancora problemi?

Se hai provato tutti i suggerimenti contenuti in questo articolo e non sei comunque riuscito a risolvere il problema, la situazione potrebbe essere particolarmente complicata. Ma non preoccuparti, abbiamo ancora un asso nella manica: l'Assistenza tecnica AVG. I nostri esperti eseguiranno gratuitamente la diagnosi del problema e, se avrai bisogno del loro aiuto per risolverlo, interverranno a pagamento. Possiamo risolvere qualsiasi problema con qualsiasi dispositivo, non solo i problemi relativi alla connessione wireless. Quindi, la prossima volta che ti trovi in difficoltà con la tecnologia, non esitare a contattarci.

Concludendo

Tutto quello che rende sorprendente la tecnologia può anche provocare confusione e frustrazione quando si verificano problemi. Ci sentiamo spaesati quando ci ritroviamo disconnessi in un mondo iperconnesso, ma con un po' di aiuto da parte degli esperti, un minimo di coraggio e molta pazienza, dovremmo essere in grado di risolvere anche i problemi più ostici.

Ricorda: se ti senti troppo frustrato, prenditi una pausa: vai a fare una passeggiata, leggi un libro o fai qualcosa di rilassante. Fa bene e chissà che non basti lasciar passare un po' di tempo per risolvere il problema.

Perché, ripetiamolo: a volte la tecnologia è strana.

AVG Driver Updater Provalo GRATIS