Blog AVG Signal Privacy VPN Che cos'è la limitazione di banda dell'ISP? Perché si verifica e come fermarla
Signal-ISP-internet-throttling-Hero

Che cos'è la limitazione di banda Internet?

Per limitazione di banda Internet si intende il rallentamento intenzionale della connessione Internet da parte del tuo provider di servizi Internet (ISP), che può limitare a suo piacimento la larghezza di banda anche senza che tu te ne accorga. Ma quando Netflix è instabile o il caricamento di Facebook richiede interi minuti, è possibile che il tuo ISP stia limitando la trasmissione dei dati sulla tua connessione.

Questo articolo contiene:

    Tempi di caricamento lunghi non sempre sono un sintomo della limitazione di banda Internet: può anche darsi che tu stia navigando mentre il traffico è più intenso o che il browser richieda un po' di manutenzione

    Ma potrebbe anche essere il tuo ISP a impedirti deliberatamente di connetterti a quei siti, ad esempio perché li visiti spesso o perché la larghezza di banda disponibile è sovraccarica e l'ISP deve limitare la tua connessione.

    La limitazione di banda Internet viola il principio della neutralità della rete, che stabilisce che gli ISP devono garantire il trattamento paritario di tutte le comunicazioni su Internet.

    Nel peggiore degli scenari, potresti non riuscire a lavorare o a svolgere altre importanti attività. Inoltre, l'ISP può continuare a fornire impunemente un servizio inadeguato. Si tratta di una pratica commerciale che danneggia i consumatori e impedisce che tutti possano accedere liberamente a Internet. 

    Se la connessione Internet ha un impatto reale sulla tua vita quotidiana, devi prendere in considerazione il problema della limitazione di banda Internet.

    Come capire se la connessione Internet è limitata?

    Una connessione Internet più lenta del normale, soprattutto con determinati siti Web, può significare che è soggetta alla limitazione del traffico dati. Se stai riscontrando uno dei sintomi elencati qui, chiediti: la mia connessione Internet è limitata?

    Se i rallentamenti non si verificano spesso, non devi preoccuparti della limitazione di banda per i dati. Se invece sono frequenti, il passaggio successivo consiste nell'eseguire un test della limitazione Internet per analizzare la velocità della connessione Internet e sapere se è stata compromessa. Esistono anche altri servizi che permettono di individuare anomalie nella connessione.

    Ecco i tre modi più semplici per verificare se l'ISP sta limitando la tua connessione Internet:

    • Opzione 1: Usare Internet Health Test per controllare le prestazioni di Internet in un breve arco di tempo. Questo test controlla la velocità della connessione ai punti di accesso più comuni e rileva i rallentamenti insoliti. Ecco come si presentano normalmente i risultati positivi:

      Immagine dei risultati di Internet Health Test, che mostra velocità di download e caricamento costanti.Questo test rileva se l'ISP sta rallentando le piattaforme di streaming come Netflix. L'ISP può usare questa tattica come merce di scambio per farsi pagare dal servizio di streaming, che è però scorretto nei tuoi confronti.

       

    • Opzione 2: Controllare se ci sono porte bloccate. Gli appassionati di giochi possono accedere a WhatsMyIP.org, fare clic su Port Scanners (Scanner porte) e quindi su Game Ports (Porte giochi). Questo suggerimento ha senso solo se usi una porta aperta mentre giochi online e di recente hai iniziato a notare problemi.

      Preoccupati solo se un gioco a cui stai giocando restituisce lo stato "Timed-Out" (Timeout). In questo caso, la prima cosa da fare è provare con il port forwarding, se non l'hai già fatto.

      Pagina dei risultati dello scanner delle porte di gioco di WhatsMyIP.org.Se stai usando senza problemi una di queste porte che improvvisamente restituisce lo stato "Rejected" (Rifiutato), la causa potrebbe essere la limitazione di banda.

    • Opzione 3: Controllare se la velocità della connessione Internet cambia con una VPN. Per verificare in modo semplice se la connessione Internet è limitata, attiva una rete privata virtuale (VPN) e confronta la velocità. Anche se la VPN può rallentare leggermente la connessione Internet, la differenza è insignificante rispetto alla limitazione di banda dell'ISP. Inoltre è sempre possibile velocizzare la connessione VPN.

    Se la connessione Internet è più veloce con la VPN attiva, è possibile che l'ISP la stia limitando. Quindi perché non tenere la VPN sempre attiva? Ottima domanda.

    La soluzione al problema della limitazione dell'ISP basata sui contenuti è uno dei molti vantaggi offerti dall'uso di una VPN. Una rete privata virtuale cripta anche i dati per impedire all'ISP di monitorare le tue attività. Il criptaggio protegge la navigazione in Internet, rendendo sicura qualsiasi connessione, incluse quelle alle reti Wi-Fi pubbliche non protette, purché la VPN sia stata attivata. 

    AVG Secure VPN è progettato accuratamente per offrirti una protezione online senza confronti, garantirti l'anonimato mentre navighi e permetterti di avere a portata di mano i contenuti dell'intera rete Internet. Scoprilo oggi stesso con una prova gratuita di 7 giorni.

    Come fermare la limitazione di banda Internet

    Per fermare la limitazione di banda Internet, è possibile cambiare l'ISP o nascondere le attività su Internet con una VPN. Ecco i metodi migliori per fermare la limitazione di banda Internet: 

    1. Passare a un nuovo provider di servizi Internet.

    2. Regolare autonomamente l'uso della larghezza di banda.

    3. Aggiornare il piano Internet a un limite di utilizzo dati superiore.

    4. Usare una VPN.

    Sul sito Web dell'ISP potrebbe essere disponibile un'informativa sulla limitazione della larghezza di banda: verifica se nella sezione relativa a termini e condizioni si parla di limiti della larghezza di banda, del limite di utilizzo dei dati o di argomenti simili. Anche le recensioni degli utenti in genere contengono informazioni sui loro criteri di limitazione. Se non puoi o non vuoi cambiare ISP, usa una VPN.

    In che modo una VPN ferma la limitazione di banda Internet?

    Criptando la connessione Internet, una VPN impedisce all'ISP di monitorare le tue attività online e di limitare di conseguenza la tua larghezza di banda. Anche se l'ISP può continuare a imporre dei limiti alla larghezza di banda totale usata, non dovrai più preoccuparti che le tue attività compromettano la connessione.

    Configurare le VPN è davvero semplice e mascherare le tue attività è un modo sicuro per impedire all'ISP di limitare l'accesso a determinati siti Web e servizi. Inoltre, nascondendo il tuo indirizzo IP, le VPN rendono disponibili molte nuove opzioni di streaming e TV. Se usi un dispositivo mobile, leggi la nostra guida alla configurazione di una VPN mobile.

    Una VPN cripta il traffico per impedire la limitazione di banda Internet dell'ISP.

    Il criptaggio di livello militare fa di AVG Secure VPN la VPN migliore per fermare la limitazione di banda Internet. Le tue attività su Internet resteranno nascoste, impedendo all'ISP di limitare la larghezza di banda Internet in base ai contenuti. Che l'ISP stia effettivamente limitando o meno la tua connessione Internet, assicurati che comunque non possa farlo.

    Perché l'ISP limita la connessione Internet?

    L'ISP può limitare la connessione Internet per cercare di ridurre al minimo la congestione di traffico sulla propria rete. La limitazione della larghezza di banda può essere applicata anche se si raggiunge il limite di utilizzo dei dati in un determinato periodo di tempo. Dovresti intervenire solo quando la limitazione di banda è utilizzata contro di te.

    I motivi più comuni per cui l'ISP limita la tua connessione Internet e la velocità di trasmissione dei dati includono:

    Risoluzione dei problemi di congestione della rete

    Un utilizzo intensivo di Internet rallenta la velocità delle connessioni Internet degli altri utenti nella stessa area. Per compensare, gli ISP possono limitare la connessione di qualsiasi utente utilizzi quantità elevate di larghezza di banda. Per un po' tempo potrebbe verificarsi una riduzione della velocità, soprattutto se esegui attività che richiedono molta larghezza di banda, ma ciò solitamente accade solo per brevi periodi durante le "ore di punta".

    Normativa sull'utilizzo

    È possibile che venga data minore priorità alla tua connessione se hai usato una determinata quantità di larghezza di banda durante il periodo di fatturazione, soprattutto se il tuo contratto Internet prevede un limite di utilizzo dei dati. Anche i piani "illimitati" spesso contemplano un limite non ufficiale per l'utilizzo dei dati. La tua connessione potrebbe essere la prima a venire limitata nei periodi di congestione della rete oppure la velocità potrebbe essere ridotta fino all'inizio del ciclo successivo. 

    Se il tuo lavoro o altre attività richiedono una connessione stabile ad alta velocità per più ore consecutive, controlla con attenzione i criteri del tuo ISP sull'utilizzo dei dati. Gli appassionati di giochi vogliono la miglior configurazione possibile, soprattutto quando gareggiano o giocano in streaming su Twitch.

    Minore priorità di determinati servizi

    In molti posti, agli ISP è consentito limitare l'accesso ai servizi in streaming per poter garantire a tutti gli utenti connessioni efficienti. Questo approccio non dovrebbe tuttavia privarti di alcun servizio Internet per motivi arbitrari che non hanno nulla a che fare con te. Allo stesso modo, chi vuole guardare contenuti in streaming senza buffering potrebbe provare un ISP diverso, ammesso che dove vive ci sia questa possibilità.

    La limitazione dell'ISP è illegale?

    La limitazione di banda dell'ISP non è illegale, anzi a volte è necessaria. La connessione sarebbe molto più instabile se l'ISP non fosse autorizzato a gestire l'utilizzo della rete. La limitazione della larghezza di banda consente all'ISP di garantire un servizio stabile a tutti gli utenti di Internet. In alcuni casi, tuttavia, questa limitazione può essere eticamente scorretta.

    Neutralità della rete negli Stati Uniti

    Negli Stati Uniti, agli ISP non era consentito limitare particolari applicazioni e servizi. Tuttavia, quando nel 2018 sono state abrogate le regole sulla neutralità della rete in vigore nel paese, questi limiti sono stati cancellati. Ora gli ISP non sono più legalmente tenuti a trattare allo stesso modo tutto il traffico Internet

    Diversamente da quanto era previsto dalle normative sulla neutralità della rete, ora gli ISP sono anche autorizzati a richiedere un pagamento per la "connessione veloce". Gli utenti possono "scegliere" tra una connessione standard o un pacchetto più costoso.

    Anche se gli effetti dell'abrogazione della neutralità della rete potrebbero non essere evidenti, una rete Internet aperta ed etica offre a tutti uguali opportunità. Se i regolamenti favoriscono le grandi imprese, il normale utente potrebbe vedersi negata la possibilità di dare una svolta al proprio lavoro grazie alla didattica a distanza o allo streaming su Twitch. La neutralità della rete riguarda tutti noi.

    Aggirare la limitazione di banda con una VPN

    AVG Secure VPN cripta le tue attività online con un solo clic o tocco. Ovunque ti trovi, la tua connessione Internet sarà al riparo da sguardi indiscreti e tutte le tue attività rimarranno completamente nascoste.

    Se vuoi aggirare la limitazione di banda nel modo più semplice, scegli AVG Secure VPN per impedire agli ISP di limitare qualsiasi attività online. Con l'indirizzo IP mascherato, potrai anche sbloccare siti Web, impedire il tracciamento dei siti Web basato sull'IP ed evitare la discriminazione dei prezzi in base alla posizione. 

    Riprendi oggi stesso il controllo di Internet e prova gratuitamente AVG Secure VPN per 7 giorni.

    Riproduci contenuti in streaming in tutta sicurezza e cripta la connessione AVG Secure VPN

    Prova gratuita

    Riproduci contenuti in streaming in tutta sicurezza e cripta la connessione AVG Secure VPN

    Prova gratuita