Indipendentemente dalla velocità di esecuzione del PC, esiste un elemento che ne provoca il rallentamento, oltre a ostacolare l'installazione dei programmi e l'archiviazione di foto, brani e documenti: l'ingombro inutile. A questo contribuiscono tutti i gigabyte occupati da dati non necessari, file temporanei, vecchi backup, punti di ripristino del sistema obsoleti e un gran numero di altri dati ingombranti.

L'eccessivo accumulo può limitare le prestazioni del PC principalmente in due modi.

Quanto possono essere nefasti gli effetti? 
  1. Si creano estenuanti rallentamenti. Probabilmente la causa principale del rallentamento del computer (che spesso però i professionisti IT tendono a sottovalutare), è il messaggio di errore mostrato qui sopra. Uno spazio su disco insufficiente può determinare l'estremo rallentamento di un programma, l'aumento dei tempi di caricamento e la visualizzazione di decine di messaggi di errore. Perché? Windows e la maggior parte dei programmi di terze parti richiedono spazio su disco per "respirare". Windows crea ad esempio un cosiddetto "file di paging" nel disco rigido per estendere la memoria fisica (RAM) del PC. PhotoShop, Gimp e altri editor di foto occupano spazio in cui archiviare temporaneamente foto di grandi dimensioni durante l'utilizzo da parte degli utenti. Uno spazio su disco insufficiente impedisce l'espansione di questo spazio in base alle esigenze e, pertanto, riduce ampiamente le prestazioni del PC.
  2. Bug e arresti anomali vengono amplificati. Questo aspetto è strettamente correlato con il primo punto. Se i programmi e Windows esauriscono lo spazio per la creazione dei file, spesso non funzionano. Questo può comportare diverse conseguenze, da semplici arresti anomali a schermate blu come quella nella figura seguente, ottenuta lasciando un laptop con Windows 10 girare per un po' di tempo con 00 MB di spazio residuo.
C'è qualcosa che non va 

Elimina gli elementi inutili dal PC

La nostra esperienza suggerisce un approccio in tre fasi per rimuovere i file temporanei.

Passaggio 1: metti in campo gli strumenti per la pulizia del disco

Windows XP, Vista, 7, 8 e 10 includono un efficace strumento per la pulizia di base, che può trasformarsi in un vero e proprio strumento di pulizia approfondita se usato nel modo giusto.

Lo strumento standard di pulizia del disco è in grado di rilevare e rimuovere:

  • File di installazione e file di programma temporanei
  • File Chkdsk obsoleti
  • Registri di configurazione
  • File residui lasciati dai vari aggiornamenti e upgrade di Windows
  • File residui di Windows Defender
  • Pagine Web offline e file Internet temporanei
  • File di dump della memoria degli errori di sistema
  • File di segnalazione errori di Windows
  • File di anteprima e cronologia file utente

Per avviare lo strumento di Windows per la pulizia del disco in qualsiasi versione di Windows (compresi Windows XP, Vista, 7, 8 e 10), fai clic sul desktop con il pulsante destro del mouse e scegli Nuovo/Collegamento. Digita il testo riportato di seguito:

%SystemRoot%\System32\Cmd.exe /c Cleanmgr /sageset:65535 &Cleanmgr /sagerun:6553

transform: scale(1) translate(0px, 0px); 

Assegna al collegamento il nome che desideri, ad esempio "Strumento pulizia PC". Fatto? Ora fai clic con il pulsante destro del mouse sul collegamento appena creato e seleziona Esegui come amministratore.

Quasi pronti per iniziare a ripulire 

Seleziona tutti i file da eliminare e fai clic sul pulsante OK. Se non conosci con certezza il significato di queste opzioni, evidenziane una e leggi la descrizione. 

Lo strumento di Windows per la pulizia del disco consente solo di guadagnare qualche centinaio di MB. Alcuni strumenti commerciali per la pulizia possono spingersi ben oltre e puliscono non solo Windows ma anche programmi di terze parti e persino giochi. È un po' come aspirare il pavimento prima di pulirlo a fondo: è così che si comportano gli strumenti per la pulizia professionali, come il nostro (... scusatemi lo spot) AVG TuneUp.

Provare AVG TuneUp gratuitamente

 

Questi strumenti commerciali eliminano elementi residui quali:

  • Report di arresti anomali: Windows produce dump della memoria contenenti informazioni analitiche ogni volta che si verifica un arresto anomalo del PC.
  • File della cache: file temporanei lasciati sul disco dai programmi e da Windows. Sono inclusi, ad esempio, la cache dei caratteri utilizzata dai programmi Windows® Presentation Foundation (WPF) e la cache Bitmap dell'applicazione Desktop remoto.
  • Anteprime: file di anteprima temporanei creati e visualizzati da Esplora risorse di Windows®.
  • Elenchi dei file utilizzati di recente: molti programmi, incluso Windows, creano elenchi dei file aperti di recente. Pur essendo molto pratici, questi elenchi rappresentano un rischio per la privacy. AVG Disk Cleaner esegue perfettamente la pulizia in modo definitivo.
  • File di giochi: anche i file residui di piattaforme di gioco come Steam e Origin possono occupare spazio inutilmente.

Passaggio 2: pulisci il browser.

I browser tendono a raccogliere molti file residui durante la consultazione di Facebook o dei siti di notizie preferiti. Tra questi troviamo:

  • File della cache: dati archiviati temporaneamente dai siti Web a cui è stato di recente eseguito l'accesso.
  • Cookie: piccole applicazioni che consentono ai siti Web (ad esempio i siti di social media e i portali di acquisto) di identificare il PC. Se i cookie sono utili per monitorare gli utenti, sono senz'altro un fattore problematico per la privacy. La cancellazione dei cookie comporta in genere la necessità di eseguire ogni volta l'accesso per entrare nei siti Web preferiti o la perdita di alcune preferenze.
  • URL memorizzati: elenco degli URL digitati nella barra degli indirizzi del browser.
  • Password memorizzate: le password memorizzate nel browser.

Se non hai uno strumento per la regolare pulizia di Chrome, Internet Explorer, Firefox e altri browser, la situazione dei file temporanei raccolti nel tempo può sfuggirti di mano, intasare il disco rigido e causare il blocco del browser. In più, il fatto che tutti i siti visitati vengano tracciati potrebbe non essere l'ideale quando condividi il computer o il laptop con familiari e amici.

Ogni browser vanta un proprio strumento di pulizia. Ti dimostreremo come funziona nel browser più comune, Internet Explorer. Il concetto, però, è lo stesso per tutti i browser.

Per prima cosa, fai clic sull'icona della rotellina in alto a destra:

Cosa c'è per pranzo? 

Fai clic su Opzioni Internet. Nella finestra successiva fai clic su Elimina e seleziona tutti gli elementi che vuoi eliminare:

Elenco di controllo 

Google Chrome e Firefox funzionano in modo simile. Tuttavia, se utilizzi regolarmente più browser, dovresti ripetere questo passaggio per ogni singolo browser con frequenza regolare. È meglio installare uno strumento per la pulizia automatica del browser, come quello integrato nella nostra soluzione AVG TuneUp. Ebbene sì, un altro spot pubblicitario, ma solo perché sono sicuro che il nostro prodotto funziona veramente. Provalo gratis.

Passaggio 3: scova i file di grandi dimensioni

Capita spesso di dimenticarsi dei file di grandi di dimensioni salvati sul disco rigido con l'intenzione di eliminarli in un secondo momento.
Il mio suggerimento è quello di cercare questi file ingombranti e di sbarazzarti di quelli che non servono più. Io lo faccio ogni mese. Finora questo mi ha permesso di risparmiare un bel po' di spazio. Ecco come individuare i file di grandi dimensioni:

in Windows 8 o 10 apri Esplora risorse e fai clic sulla scheda Cerca. Successivamente fai clic su Dimensione e scegli Enorme.

File di grandi dimensioni 

In Windows 7 puoi anche aprire Esplora risorse, fare clic nel campo di ricerca, digitare dimensione:enorme; e premere INVIO.

Ottimi risultati 

Ti verrà restituito un elenco dei file più grandi presenti sul disco in modo da poterli facilmente eliminare.

Ripeti regolarmente questi tre passaggi per assicurare le prestazioni costanti del PC e liberare spazio utile.

Oppure, scegli la soluzione più semplice... esatto, basata sul nostro prodotto

Se esplorare le funzionalità del PC non fa per te, uno strumento di ottimizzazione può occuparsi di tutto questo automaticamente. PC TuneUp di AVG è l'ideale per liberarti di queste noiose attività e dedicarti ad altro.

Provare AVG TuneUp gratuitamente

 

AVG TuneUp Download GRATUITO