Blog AVG Signal Privacy Browser Che cos'è il tracciamento delle pubblicità?

Che cos'è il tracciamento delle pubblicità online?

Il tracciamento delle pubblicità online è il processo di raccolta di dati e informazioni dettagliate sull'andamento delle campagne pubblicitarie sul Web. Utilizzando cookie, URL di tracciamento univoci, pixel di tracciamento e altri metodi, le aziende possono raccogliere dati su come le persone interagiscono con le loro campagne pubblicitarie su Internet. Questi dati vengono quindi analizzati per ottenere informazioni sul mercato e sui clienti e utilizzati per proporre pubblicità mirate.

Questo articolo contiene:

    Oggi, grazie alla grande quantità di dati aggiunti quotidianamente a Internet, quello del tracciamento online è un business enorme. Google, una delle più grandi agenzie pubblicitarie online al mondo, ha un proprio servizio di tracciamento delle pubblicità online, Google Analytics, che consente a siti Web e aziende di sapere come le persone interagiscono con le loro campagne pubblicitarie e gli altri contenuti online. Se hai un account Google, l'azienda probabilmente traccia la tua attività digitale quotidiana ogni giorno. 

    Tutti questi nuovi dati consentono alle aziende di proporti annunci mirati per attirare in modo più efficace la tua attenzione. Hai fatto clic oppure o no? Per quanto tempo hai guardato quell'annuncio video precaricato prima che iniziasse il video di YouTube? Hai visitato quel sito Web simile all'altro che hai visitato ieri? 

    Il tracciamento delle pubblicità online cerca le risposte a queste e ad altre domande. In effetti, alcuni tracker pubblicitari online potrebbero anche cercare di rispondere a queste domande al tuo posto.

    In che modo le aziende ti tracciano online

    A volte può sembrare che gli annunci ti seguano davvero online. Ti sei mai chiesto: perché ricevo annunci relativi alle mie ricerche? Forse hai cercato o letto un articolo su come fare più esercizio fisico durante la giornata e poi improvvisamente hai iniziato a vedere ovunque annunci sugli attrezzi per allenarti a casa. Questa è la conseguenza del tracciamento delle pubblicità online.

    Per sapere quali annunci ti possono interessare, aziende come Google, Facebook e Amazon tracciano le tue attività online in vari modi. Gli strumenti di tracciamento online più semplici e più usati dagli inserzionisti sono i cookie pubblicitari

    I cookie sono piccoli file salvati dal browser Web nel tuo dispositivo. La maggior parte dei siti Web utilizza i cookie in modo che il dispositivo e l'indirizzo IP siano ricordati quando visiti nuovamente un sito. Questo può essere molto utile quando, ad esempio, vuoi accedere di nuovo a un sito senza dover inserire ancora tutte le credenziali di accesso. 

    Dagli articoli memorizzati nel carrello alle previsioni meteorologiche localizzate, gran parte delle comodità del Web moderno è resa possibile dai cookie. Ma anche i cookie pubblicitari, in genere di proprietà di un'agenzia pubblicitaria, vengono memorizzati sul tuo dispositivo e ciò consente alle aziende di raccogliere informazioni dettagliate sulla tua attività al fine di presentarti annunci più mirati.

    Non si tratta solo dei cookie, però: le aziende possono tracciarti anche tramite il tuo dispositivo personale. Il fingerprinting dei dispositivi utilizza gli attributi specifici di un dispositivo, ovvero il sistema operativo, il browser Web in uso, l'indirizzo IP del dispositivo e così via, per identificarlo nel mare di altri dispositivi esistenti. Queste informazioni possono quindi essere utilizzate per tracciare la tua attività e proporti campagne mirate o addirittura personalizzate.

    Le aziende e gli inserzionisti utilizzano cookie, fingerprinting dei dispositivi, indirizzi IP e altri metodi per raccogliere informazioni dettagliate sulla tua attività e proporti annunci mirati.Le aziende e gli inserzionisti utilizzano svariati metodi per raccogliere informazioni dettagliate sul tuo comportamento e sulle tue preferenze sul Web.

    Nei dispositivi mobile, in cui non è possibile archiviare i cookie dei browser, vengono utilizzati gli identificatori univoci dei dispositivi per monitorare le diverse app usate su un determinato dispositivo. Questo vale praticamente per tutti i dispositivi mobile: se il tuo dispositivo può connettersi a Internet, la tua attività può essere tracciata.

    Per capire come le aziende ti tracciano online, spesso è sufficiente esaminare gli URL effettivi a cui accedi. L'URL di base di un sito Web di solito è simile al seguente: 

    www.sitoweb.com/pagina-di-destinazione

    Ma, a seconda del percorso che hai fatto per arrivare a quel sito Web, l'URL potrebbe in realtà assomigliare a questo:

    www.sitoweb.com/pagina-di-destinazione/?utm_campaign=newsletter-campaign&utm_source=email

    Vedi tutte le informazioni aggiuntive alla fine dell'URL, dopo il punto interrogativo? Suggeriscono che sei arrivato al sito tramite una newsletter inviata alla tua email. Il sito può quindi utilizzare queste informazioni (percorso di riferimento) per ottimizzare la propria newsletter e coinvolgerti maggiormente, inviandoti email più personalizzate e mirate in base alle preferenze dimostrate.

    Perché le aziende ti tracciano online

    Le aziende ti tracciano online per diverse ragioni, in molti casi con le migliori intenzioni. Il tracciamento online viene spesso utilizzato per proporti contenuti migliori, mostrarti annunci per cose che probabilmente ti interessano, offrirti notizie pertinenti o localizzate oppure aggiornamenti meteo e così via. Tutto ciò in genere migliora la tua esperienza online.

    Ma il tracciamento online, ovviamente, è anche alla base del sistema economico degli annunci online. La maggior parte dei siti Web gratuiti trae profitto dalla vendita di spazi pubblicitari e gli annunci di maggior successo tendono a essere mirati.

    Strumenti come i cookie di tracciamento delle pubblicità consentono alle aziende di determinare quali annunci hanno un impatto maggiore e quali includere in altre campagne di marketing digitale e via email. Questa modalità, sebbene sia spesso incredibilmente vantaggiosa, solleva importanti domande sulla privacy digitale. 

    Inoltre le tecniche di tracciamento online possono essere utilizzate anche per scopi dannosi. Alcuni programmi freeware, ad esempio, possono nascondere adware al proprio interno. Questo adware è la vera fonte di entrate per il freeware, che bombarda il tuo dispositivo di annunci rallentandolo notevolmente. 

    E altri annunci potrebbero essere solo veicoli utilizzati per distribuire malware sotto mentite spoglie. Se di recente il tuo dispositivo è intasato dagli annunci, potrebbe essere stato infettato da un adware. In tal caso, se vuoi ripulire il dispositivo in modo rapido e semplice, puoi utilizzare uno strumento per la rimozione dell'adware.

    Oltre al malware e al crimine informatico, si deve considerare anche la più estesa questione della privacy. Dal momento che le tue informazioni possono essere tracciate e raccolte da così tante aziende diverse, i tuoi dati sono maggiormente soggetti all'esposizione e al furto, il che potrebbe aumentare le possibilità di furto di identità.

    Fortunatamente esistono strumenti utili per combattere il fingerprinting dei dispositivi e le altre tecniche di tracciamento delle pubblicità online. AVG AntiTrack può aiutarti a mascherare il tuo dispositivo in modo che i siti Web che visiti non possano identificarti e tracciarti. Inoltre l'abilitazione della protezione integrata del browser di AVG AntiTrack impedisce alle aziende di seguire il tuo comportamento di navigazione o di inviarti annunci mirati.

    In che modo gli inserzionisti utilizzano i miei dati?

    Quando si tratta di pubblicità online, i tuoi dati vengono utilizzati principalmente dagli inserzionisti per valutare le prestazioni dei loro annunci. È in questo modo che gli annunci Internet vengono personalizzati apposta per te. Gli inserzionisti (o, più precisamente, il loro software e i loro algoritmi) determinano a quali annunci è più probabile che tu risponda in base ai dati disponibili su di te. Possono quindi affinare di conseguenza le successive campagne o messaggi pubblicitari. 

    I diversi strumenti per il tracciamento delle pubblicità possono anche eseguire il tracciamento offline basato sulla posizione. Annunci più mirati, in teoria, dovrebbero essere un vantaggio sia per il cliente che per l'inserzionista perché il cliente trova ciò che vuole più facilmente, mentre l'inserzionista genera più entrate. Alla fine, però, gli annunci online potrebbero risultare solo di poco meno fastidiosi degli spot televisivi.

    Il modo in cui gli inserzionisti raccolgono i tuoi dati è importante. Alcuni inserzionisti ottengono i dati sugli utenti grazie ad accordi con i siti Web su cui pubblicano gli annunci o attraverso l'integrazione di strumenti di raccolta di informazioni dettagliate sul pubblico, come Google Analytics o i plugin social di Facebook, direttamente nei loro siti Web. 

    Altri inserzionisti, tuttavia, potrebbero ottenere i dati dai broker di dati, che raccolgono e vendono dati. I broker di dati potrebbero essere meno scrupolosi, perché il loro scopo è quello di monetizzare i dati delle persone. Nel vasto panorama dell'economia dei dati, pur essendoci poche persone davvero malintenzionate, esistono certamente molte pratiche discutibili.

    Il tracciamento delle pubblicità è illegale?

    Anche se alcune implicazioni sono sconfortanti, il tracciamento delle pubblicità online è perfettamente legale. A dire il vero, si sta facendo strada un movimento per vietare la pubblicità basata sul comportamento alla base della maggior parte delle attività di tracciamento delle pubblicità, ma per ora il tracciamento delle pubblicità è legale e destinato a continuare. In molti paesi, tuttavia, le aziende e i siti Web sono tenuti a rendere note a clienti e utenti i propri criteri e procedure di raccolta dati.

    Nell'Unione Europea, la spinta alla trasparenza in merito al tracciamento delle pubblicità online e alla raccolta dei dati ha portato alla creazione del regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR. General Data Protection Regulation). Il GDPR impone a qualsiasi azienda o sito Web che si rivolge al pubblico o ai clienti dei paesi dell'UE di ottenere il consenso degli utenti per raccogliere e utilizzare i loro dati. 

    Questo è il motivo per cui ora in tutto il Web vengono visualizzati popup sull'uso dei cookie. Diversamente, tali siti Web non possono fornire il servizio ai visitatori dell'UE.

    I siti Web visualizzano popup per informare i lettori dell'uso dei cookie e consentire loro di gestirne le impostazioni.Esempio di popup sull'uso dei cookie.

    I siti Web possono essere conformi al GDPR se utilizzano solo i cookie di base del sito Web, i cosiddetti cookie "essenziali". Nei popup sulla conformità di molti siti questa categoria dei cookie essenziali è selezionata automaticamente, quindi le persone devono aprire le impostazioni dei cookie e negare il consenso per poterli evitare. 

    Gli altri tipi di cookie "consigliati" spesso non sono selezionati (quindi le persone devono concedere il consenso per abilitarli). I cookie di terze parti, inclusi i cookie pubblicitari, rientrano per lo più nella categoria di quelli consigliati.

    Il formato di queste finestre popup varia, ma le informazioni fornite sono in genere le stesse: tutte le opzioni relative ai cookie del sito, le preferenze e i partner, che puoi scegliere di accettare o rifiutare. 

    Quando visiti un sito conforme al GDPR per la prima volta, essere bersagliato da questi popup può essere fastidioso, ma per essere più informato e proteggere la tua privacy digitale, vale la pena esaminare le opzioni del sito e i criteri di raccolta dati e tracciamento delle pubblicità.

    Se vuoi davvero sbarazzarti degli annunci, ti consigliamo di adottare un ad-blocker, cioè uno strumento per il blocco degli annunci pubblicitari, che può rendere la tua esperienza online molto più tranquilla e piacevole, perché non sarai distratto da così tanti annunci. Gli ad-blocker, tuttavia, non impediranno che le tue attività vengano tracciate da siti Web e inserzionisti. Questi rimarranno in paziente attesa, pronti a proporti un annuncio pertinente nel momento esatto in cui accederai a un sito Web o a un browser sbloccato. Per bloccare davvero il tracciamento delle pubblicità, serve un altro approccio.

    Come bloccare il tracciamento delle pubblicità

    Esistono alcuni semplici modi per bloccare il tracciamento delle pubblicità. Per una soluzione completa, è possibile utilizzare un browser sicuro e privato. Con un browser sicuro, tutte le tracce che dissemini scompariranno non appena chiuderai la finestra del browser. 

    Puoi anche rendere più sicura la tua normale navigazione cancellando periodicamente i cookie nel browser. E la prima volta che visiti un sito Web, invece di fare clic su "Accetto" senza riflettere, prenditi un momento per esaminare le impostazioni predefinite dei cookie o di tracciamento del sito e quindi configura queste impostazioni in modo che sia più difficile tracciare la tua attività.

    Fortunatamente esistono alcuni semplici modi per bloccare il tracciamento delle pubblicità sugli smartphone. Il tracciamento delle pubblicità è abilitato per impostazione predefinita sia sugli iPhone che sui telefoni Android, ma puoi disabilitarlo nelle impostazioni. Gli utenti iPhone possono trovare l'opzione nelle impostazioni sulla privacy, mentre l'opzione per limitare il tracciamento delle pubblicità sui telefoni Android è disponibile nelle impostazioni avanzate sulla privacy.

    Disattivando i servizi di localizzazione, potrai inoltre impedire ai tracker di conoscere la tua posizione e di proporti annunci basati su questa informazione. Queste operazioni, tuttavia, possono solo limitare il tracciamento delle pubblicità, che non è facile eliminare del tutto.

    Per una protezione più completa, dovresti usare un'app di anti-tracking dedicata. AVG AntiTrack non solo mette fine agli annunci mirati e cancella i cookie di tracciamento dal dispositivo, ma ti dice anche chi ti sta tracciando e blocca gli altri metodi di tracciamento utilizzando false fingerprint dei dispositivi. Scarica AVG AntiTrack oggi stesso e inizia a coprire le tue tracce digitali.

    Proteggiti dal tracciamento delle pubblicità in modo semplice

    Se hai abbastanza tempo, puoi passare al setaccio le informative sui cookie di tutti i siti Web che visiti e bloccare manualmente i cookie e gli altri metodi di tracciamento utilizzati dai siti a beneficio di inserzionisti e broker di dati. Oppure puoi utilizzare un browser sicuro dedicato, come AVG Secure Browser, e bloccare il tracciamento delle pubblicità in modo semplice e automatico.

    Con AVG Secure Browser, puoi bloccare facilmente annunci e tracker tramite Centro sicurezza e privacy.AVG Secure Browser offre una suite di funzionalità di sicurezza e privacy.

    AVG Secure Browser, progettato da esperti di sicurezza e privacy con la massima cura, è un browser privato per impostazione predefinita. Per questo, a differenza dei browser più popolari, AVG Secure Browser blocca automaticamente gli annunci, ti protegge dagli script di tracciamento e maschera la tua fingerprint digitale. Inoltre potrai contare su tempi di caricamento delle pagine superveloci, grazie all'ad-blocker integrato e al software Chromium. Ma soprattutto... è completamente gratis!

    Blocca il tracciamento delle pubblicità, proteggi i tuoi dati e rendi la tua navigazione più sicura in pochi clic.

    Blocca le pubblicità sul telefono Android con AVG Secure Browser

    Installazione gratuita

    Blocca le pubblicità sull'iPhone con AVG Secure Browser

    Installazione gratuita