Blog AVG Signal Prestazioni Pulizia Come ripristinare i file di sistema di Windows danneggiati tramite SFC o DISM
How_to_repair_corrupted_Windows_system_files_with_SFC_and_DISM-Hero

Che cos'è un file di sistema di Windows?

Un file di sistema di Windows è qualsiasi file cruciale correlato al sistema operativo del PC. I file di sistema sono essenziali per il corretto funzionamento del sistema operativo. In altre parole, i file di sistema sono file fondamentali che garantiscono il funzionamento previsto di Windows.

Questo articolo contiene:

    Nel corso del tempo, i file di sistema di Windows possono risultare danneggiati. In questi casi, Windows non sarà in grado di usarli e le prestazioni del PC possono risentirne. Ecco perché è così importante ripristinare i file di sistema di Windows non appena risultano danneggiati, situazione decisamente inevitabile. 

    In questo articolo ti mostreremo come eseguire due diverse procedure di ripristino di Windows 10 e come correggere i file di sistema di Windows 8 e Windows 7.

    Se vuoi eseguire subito la ricerca e la correzione dei file di sistema danneggiati con uno strumento di ripristino di Windows, passa alle sezioni relative al ripristino dei file di sistema di Windows con lo strumento Controllo file di sistema (SFC) o il comando DISM (Gestione e manutenzione immagini distribuzione).

    Quali sono le conseguenze del danneggiamento di un file di sistema di Windows?

    Un file danneggiato è un file diventato inutilizzabile. Ciò può accadere improvvisamente e per svariati motivi. Troverai altre informazioni in merito di seguito. Quando i file normali vengono danneggiati, non riuscirai più ad aprirli. Non sarai ad esempio in grado di ascoltare un file MP3 danneggiato o di caricare un gioco salvato da un file di salvataggio danneggiato. Quando provi ad aprire un file danneggiato, in genere viene visualizzato un messaggio di errore.

    Le conseguenze sono peggiori quando a danneggiarsi sono i file di sistema. Perdere l'accesso a un file di sistema particolarmente importante può causare frequenti arresti anomali di Windows (la schermata blu) e persino la completa inutilizzabilità di Windows.

    Come e perché i file vengono danneggiati?

    Il danneggiamento dei file può avvenire durante il salvataggio o la copia, a volte a causa di un bug o di un'anomalia nel software che controlla il file. Questo è quello che capita di solito quando un videogioco danneggia accidentalmente il file di salvataggio. Se il programma si rende conto che c'è stato un errore, ti avviserà e ti permetterà di provare a salvare di nuovo o ricreare quel file. In caso contrario, potresti non scoprirlo fino alla successiva apertura del file.

    Il software difettoso non è l'unico motivo per cui i collegamenti smettono di funzionare in Windows e i file vengono danneggiati. Ecco qualche altro motivo:

    • Arresti anomali del computer. Gli arresti anomali possono causare il danneggiamento dei file di sistema e la presenza di file di sistema danneggiati può provocare arresti anomali. È un circolo vizioso.

    • Interruzioni improvvise dell'alimentazione. Se l'alimentazione del computer si interrompe in modo imprevisto, ad esempio si scollega inavvertitamente il desktop o la batteria del laptop si esaurisce, potresti scoprire in seguito che alcuni file sono stati danneggiati.

    • Episodi di sovratensione. Se l'alimentazione del computer non prevede una protezione apposita, un episodio di sovratensione improvviso potrebbe danneggiare i file di sistema. Utilizza uno scaricatore di sovratensione per proteggere il computer.

    • Errori di aggiornamento. Esiste la possibilità che uno o più file di sistema possano risultare danneggiati a causa di un bug durante l'aggiornamento di Windows. Ciò può verificarsi anche durante l'installazione o la reinstallazione di Windows nel computer.

    • Malware. Virus e altri tipi di malware possono danneggiare i file di sistema nell'ambito della strategia di attacco.

    • Problemi del disco rigido. I problemi del disco rigido, ad esempio il riempimento da parte di bloatware e altri file spazzatura, possono creare confusione tra i file e provocarne il danneggiamento.

    Puoi risolvere questi problemi con AVG TuneUp, uno strumento specializzato per l'ottimizzazione del computer. Un'unica app facile da utilizzare per ripulire il disco rigido e ridurre il rischio di arresti anomali del sistema, errori di aggiornamento e altre cause comuni di danneggiamento dei file.

    AVG TuneUp è uno strumento completo per l'ottimizzazione delle prestazioni in grado di mantenere automaticamente il computer il più efficiente e pulito possibile. Poi anche provarlo senza rischi.

    Come puoi scoprire se un file di sistema di Windows è danneggiato?

    Un file danneggiato funziona in modo diverso dal previsto e in genere non riuscirai ad aprirlo. Poiché i file di sistema di Windows sono parte integrante del sistema operativo, qualsiasi errore di Windows, come la famigerata schermata blu, può essere il risultato di un file danneggiato.

    La schermata blu di Windows potrebbe essere causata da file di sistema di Windows danneggiati.I file di sistema danneggiati possono causare la schermata blu di errore di Windows.

    Per verificare la presenza di file danneggiati, confronta un file potenzialmente danneggiato con un altro file di tipo simile. I file danneggiati a volte sono molto più piccoli del previsto, quindi se noti una differenza di dimensioni significativa, la causa potrebbe essere il danneggiamento.

    Dopo aver identificato un file potenzialmente danneggiato, prova a sostituirlo con una copia pulita. Se i problemi persistono, è probabile che anche il file originale sia danneggiato.

    Come analizzare e ripristinare i file utilizzando lo strumento Controllo file di sistema (SFC)

    Controllo file di sistema (SFC) è uno strumento di ripristino predefinito di Windows che analizza il computer alla ricerca di file di sistema di Windows danneggiati e tenta di ripristinare quelli trovati. Per individuare questi file problematici, utilizza il comando SFC scannow in Controllo file di sistema. Questo semplice strumento di ripristino di Windows 10 è disponibile anche in Windows 8 e 7.

    L'utilizzo di Controllo file di sistema in Windows 10, 8 e 7 è uguale: l'unica differenza consiste nell'apertura. Di seguito ti mostreremo come ripristinare i file di sistema di Windows 10, 8 e 7 con il comando SFC scannow.

    Apertura del prompt dei comandi per eseguire SFC scannow in Windows 10 e 7


    1. Apri il menu Start e digita cmd.

    2. Fai clic con il pulsante destro del mouse su Prompt dei comandi nei risultati e scegli Esegui come amministratore.

      Apertura del prompt dei comandi come amministratore in Windows 10
    3. Fai clic su nella schermata successiva per confermare.

      Consentire a Processore dei comandi di Windows di apportare modifiche al dispositivo in Windows 10
    4. Controlla che la finestra del prompt dei comandi sia stata aperta con privilegi amministrativi verificando che nella parte superiore della finestra sia indicato "Amministratore".

      Finestra del prompt dei comandi in Windows 10

    Da qui potrai avviare il ripristino di Windows 10. Se stai usando Windows 7, questo strumento ti consentirà di riparare anche i file di Windows 7. Vai avanti per eseguire il comando SFC scannow.

    Apertura del prompt dei comandi per eseguire SFC scannow in Windows 8 e 8.1


    1. Fai clic sull'icona Windows nell'angolo in basso a sinistra per aprire il menu Start.

      Desktop in Windows 8.1 che mostra la posizione del menu Start
    2. Fai clic sulla lente d'ingrandimento nell'angolo in alto a destra per aprire l'interfaccia di ricerca.

      Menu Start in Windows 8.1 che mostra la posizione dell'icona Cerca
    3. Immetti il termine di ricerca prompt dei comandi, fai clic con il pulsante destro del mouse su Prompt dei comandi nei risultati e scegli Esegui come amministratore.

      Scelta di eseguire il prompt dei comandi come amministratore in Windows 8.1
    4. Fai clic su per confermare.

      Consentire a Processore dei comandi di Windows di apportare modifiche al dispositivo in Windows 8.1

    Esecuzione di SFC scannow in Windows 10, 8 e 7

    Dopo aver aperto la finestra del prompt dei comandi, i passaggi successivi sono gli stessi in tutte le versioni di Windows. Puoi seguire questo processo per ripristinare file di sistema di Windows 10, Windows 7 e 8.

    1. Immetti il comando sfc /scannow e premi INVIO. Attendi il completamento dell'analisi, assicurandoti di non chiudere la finestra del prompt dei comandi prima che raggiunga il 100%.

      Immissione del comando "sfc /scannow" nella finestra del prompt dei comandi per Windows 10
    2. I risultati dell'analisi dipenderanno dal fatto che lo strumento Controllo file di sistema (SFC) trovi o meno file danneggiati. Sono disponibili quattro possibili risultati:

      • "Protezione risorse di Windows: nessuna violazione di integrità trovata." Questo messaggio significa che i file di sistema non hanno problemi.

      • "Protezione risorse di Windows: impossibile eseguire l'operazione richiesta." In caso di problemi di Windows, riavvia il computer in modalità provvisoria e riprova.

      • "File danneggiati trovati e ripristinati da Protezione risorse di Windows." Questo messaggio indica che i file danneggiati sono stati corretti. Verrà visualizzato un collegamento a informazioni dettagliate sugli interventi di ripristino, nel caso tu voglia controllare esattamente cosa è successo. Riavvia Windows per completare il processo.

      • "Protezione risorse di Windows: impossibile ripristinare alcuni dei file danneggiati trovati." Questo messaggio indica che alcuni file di sistema sono danneggiati e dovrai intervenire. Prova a riavviare il computer in modalità provvisoria e a eseguire nuovamente il comando sfc /scannow. Puoi anche controllare nei dettagli del report e sostituire i file danneggiati con copie integre.

    Per istruzioni più dettagliate, vedi la pagina di supporto per SFC di Microsoft. Nell'analisi del nostro esempio sono stati rilevati e ripristinati diversi file danneggiati.

    Risultati di un'analisi andata a buon fine con "sfc /scannow" in Windows 10, in cui viene mostrato che diversi file danneggiati sono stati rilevati e ripristinatiSe i risultati della tua analisi sono simili, significa che i problemi sono stati risolti. Riavvia Windows e assicurati che tutto funzioni correttamente.

    In alternativa, è disponibile il comando DISM

    Se SFC non funziona, prova DISM (Gestione e manutenzione immagini distribuzione). Lo strumento DISM (Gestione e manutenzione immagini distribuzione) usa Windows Update per ripristinare i file di sistema danneggiati. È disponibile nelle versioni più recenti di Windows, tra cui Windows 10, 8 e 8.1. Non potrai però usare DISM per ripristinare Windows 7.

    Ecco come usare il comando "Restorehealth" di DISM per correggere i file di sistema danneggiati.

    1. Apri il prompt dei comandi. Se hai dubbi su come procedere, vedi le istruzioni precedenti per Windows 10 oppure per Windows 8 o 8.1.

      Finestra del prompt dei comandi in Windows 10
    2. Nel prompt dei comandi digita il comando DISM.exe /Online /Cleanup-image /Restorehealth e premi INVIO per eseguire lo strumento DISM.

      Esecuzione dello strumento DISM in Windows 10

    3. Consenti allo strumento DISM di completare l'operazione prima di chiudere la finestra del prompt dei comandi. Questa operazione potrebbe richiedere alcuni minuti.

      Prompt dei comandi in Windows 10 che mostra un'analisi DISM completata

    Al termine dell'analisi DISM, riavvia il computer ed esegui di nuovo SFC.

    Meno file di sistema di Windows danneggiati

    Se i file di sistema di Windows non vengono danneggiati, non dovrai preoccuparti di correggerli. Ecco come ridurre la necessità di ripristino per Windows 10 e mantenere il corretto funzionamento per le versioni meno recenti di Windows.

    • Esegui il backup dei file importanti. Se i tuoi file risultano danneggiati, avrai una copia pulita pronta per la sostituzione.

    • Evita il malware. Molti tipi di malware possono danneggiare i file di sistema del PC. Uno strumento antimalware efficace e affidabile può tenere il software pericoloso lontano dal computer e proteggere i tuoi file.

    • Spegni correttamente il computer. Non staccare semplicemente la spina, ma usa la procedura di arresto disponibile nel menu Start. Gli arresti improvvisi possono danneggiare i file.

    • Esegui regolarmente la manutenzione del disco rigido. È più probabile che un disco rigido malfunzionante o sovraccarico danneggi i file in esso archiviati. Esegui periodicamente l'utilità di Windows CHKDSK per ripristinare i settori danneggiati nell'unità.

    • Utilizza software di pulizia specializzati. Mantenendo il computer pulito ed efficiente, AVG TuneUp può ridurre il rischio di file danneggiati. Rimuoverà i file spazzatura e il software inutile e garantirà che le risorse del tuo computer siano sempre utilizzate al meglio.

    Pulizia e riparazione del PC con AVG TuneUp

    I file di sistema danneggiati sono di frequente il sintomo di un computer sovraccarico che non è in grado di funzionare correttamente. È qui che entra in gioco AVG TuneUp, uno strumento di ottimizzazione delle prestazioni completo che aiuta il computer a ottenere il massimo dalla potenza della CPU, dalla memoria e dallo spazio di archiviazione disponibili.

    Ripulendo automaticamente i file inutili, il software indesiderato e tutto ciò che può intasare il tuo computer, AVG TuneUp ti assicurerà di avere sempre a disposizione spazio a volontà per i file di sistema importanti. L'attenzione del computer sarà incentrata solo sui programmi che ti servono in un dato momento ed eviterai così inutili sprechi di risorse preziose per attività in background che intasano la memoria.

    Quali sono i vantaggi? Un PC in cui i problemi di file di sistema danneggiati, come quelli che ti hanno portato a consultare questo articolo, saranno di gran lunga meno frequenti. Prova subito AVG TuneUp gratuitamente.

    Ottimizza il tuo dispositivo Android con AVG Cleaner

    Installazione gratuita

    Proteggi il tuo iPhone dalle minacce con AVG Mobile Security

    Installazione gratuita