Lo spam è la piaga del mondo online: nel migliore dei casi si limita a essere una fastidiosissima fonte di distrazione. Nel peggiore dei casi, invece, è portatore diretto di malware e truffe nel PC, comportando il rischio di infezioni o situazioni ben più gravi. La buona notizia è che in quasi tutti i client di posta elettronica e browser è integrato un anti-spam che impedisce a gran parte dello spam di finire nella tua casella di posta.

Purtroppo, però, non sono perfetti. Se quindi vuoi una casella di posta senza spam e pulita al 100%, ecco quattro consigli facili da ricordare e utili per sbarazzarti definitivamente dello spam.

1. Non condividere il tuo indirizzo email

Potrebbe sembrare un atteggiamento un po' paranoico: dopo tutto, non sono i tuoi amici di Facebook a inviarti lo spam. Infatti non sono loro il problema... il problema è che Internet è pieno di bot che passano in rassegna pagine su pagine di forum, social media e altri siti Web alla ricerca di indirizzi email imprudentemente resi pubblici. Questi bot prendono l'indirizzo email e lo aggiungono alla rubrica di qualche spammer, dando ancora più filo da torcere al tuo anti-spam.

Se proprio devi condividere il tuo indirizzo email, cerca almeno di renderlo irriconoscibile da parte dei bot: metti un bello spazio tra il nome dell'indirizzo email, scrivi a lettere il simbolo @ e adotta altre strategie simili. Anziché scrivere ad esempio Marco6unAmico@indirizzofittizio.com, potresti scrivere Marco6unAmico [chiocciola] indirizzofittizio [punto] com. I bot che eseguono la scansione dei siti Web sono sempre alla ricerca di indirizzi email interi e completi e basta aggiungere qualche piccolo tocco extra per depistarli... mentre gli utenti umani sanno benissimo come risalire a te.

2. Usa più indirizzi email

Ogni volta che crei un nuovo account per un sito Web o un servizio, molto probabilmente devi specificare un indirizzo email. Non solo questo indirizzo email a volte viene reso pubblico, ad esempio quando ti iscrivi a un forum, ma il servizio stesso ti invierà offerte, coupon e newsletter (l'ennesima scocciatura). Ecco perché bisognerebbe avere almeno due indirizzi email: uno per la vita personale, per gli amici e per le cose importanti e un altro da utilizzare per iscriversi ai servizi e creare account online. Il secondo probabilmente sarà intasato di spam, mentre quello ufficiale rimarrà immacolato.

3. Fai attenzione al nome che dai all'indirizzo email

Gli spammer sono sempre alla ricerca di nuove persone a cui inviare messaggi email indesiderati e hanno elaborato alcuni trucchetti per espandere il raggio d'azione. Un numero esorbitante di persone, ad esempio, quando crea un account online inserisce come nome utente l'indirizzo email.

Per gli spammer indovinare è un gioco da ragazzi: basta prendere il nome utente, ad esempio, "WillowTickleJim", aggiungere una @ e provare a inserire i servizi email più famosi, ad esempio Yahoo o Gmail. Con buona probabilità, troveranno quello giusto e avranno un'altra voce da aggiungere alla loro rubrica.

Quindi, così come per le password, è bene non riutilizzare l'indirizzo email! Trovane uno fantasioso e unico, in modo che nessuno possa indovinarlo semplicemente esaminando i tuoi account o utilizzando il tuo nome e cognome.

4. Non eliminare lo spam: segnalalo!

Anche seguendo tutti i nostri consigli, potresti continuare a ricevere spam: diciamo che è evitabile come le zanzare in estate sulle sponde di uno stagno. Eliminarlo può risolvere il problema nell'immediato, ma è senz'altro meglio trovare un modo per sbarazzarsene a lungo termine.

Contrassegna il messaggio come spam (o posta indesiderata) e spostalo nella cartella dello spam/posta indesiderata.

Tutti i migliori programmi anti-spam utilizzati da questi servizi email si avvalgono della tecnologia di machine learning per distinguere cosa è spam e cosa non lo è. Contrassegnando un messaggio email come spam aiuti il programma anti-spam a capire cosa cercare e probabilmente riceverai con meno frequenza questo tipo di messaggi in futuro. E, dal momento che queste informazioni vengono condivise pubblicamente, aiuterai anche altre persone a evitare lo spam. È un approccio semplice, ma presenta solo vantaggi.

Grazie a questi suggerimenti la tua casella di posta sarà sempre pulita e in ordine. Sarebbe bello poter fare la stessa cosa nella vita reale!

Provare AVG Internet Security gratuitamente

 

AVG Internet Security Prova GRATUITA