Secondo la società di ricerca Radicati, nel 2015 si contavano oltre 2,5 miliardi di utenti di posta elettronica in tutto il mondo. Oltre la metà di loro possedeva due o più account. Non stupisce che la posta elettronica continui a essere uno dei canali più utilizzati da truffatori di ogni tipo. Sviluppatori di ransomware, phisher, spammer e criminali di vario tipo sfruttano contro di noi la naturale curiosità che ci spinge ad aprire i messaggi che riceviamo.

Per aiutarti a restare sempre al sicuro, noi di AVG abbiamo sviluppato un elenco di controllo per la sicurezza della posta elettronica, grazie a cui potrai tenerti alla larga dalle peggiori minacce.

1. Utilizza password complesse

Più lunga che puoi 

Non utilizzare mai niente di ovvio, come 123456789 o combinazioni di nome e data di nascita. Preferisci piuttosto password strane e che contengano almeno 16 caratteri. Per ricordarle più facilmente, utilizza la prima lettera di ogni parola di una frase che preferisci e poi sostituisci alcune lettere con dei numeri (evita tuttavia sostituzioni ovvie, come @ al posto della "a" oppure 5 al posto della "S"). In questo modo, la frase "Ambarabà ciccì coccò, tre civette sul comò, che facevano l'amore con la figlia del dottore; il dottore si ammalò: ambarabà ciccì coccò" diventa "Acc,3csc,cfl'aclfdd;idsa:acc".

2. Non riciclare la password

Mai, e ripeto, mai, utilizzare la stessa password due volte. Né le eventuali varianti. Questo ti aiuterà a salvaguardare gli altri tuoi account online nel caso in cui la posta elettronica venisse compromessa. Per distinguere le varie password, aggiungi dei caratteri che indicano l'account a cui si riferisce la password. Ad esempio, in "pe,Acc,3csc,cfl'aclfdd;idsa:acc", le lettere iniziali "pe" indicano che si tratta dell'account di posta elettronica.

3. Non scaricare automaticamente le immagini

Consentire il download automatico delle immagini nel formato HTML può costituire un rischio, in quanto consente agli spammer di sapere che la tua posta elettronica è attiva e quindi costituisce un potenziale bersaglio. Piuttosto, modifica le impostazioni della posta scegliendo il formato HTML "semplificato" oppure "originale" o meglio ancora il testo normale.

4. Saper riconoscere un'email di phishing

Non è tutto oro quel che luccica 

Scopri quali sono le tecniche di phishing impiegate dagli scammer e saprai a cosa prestare attenzione per non cadere in trappola. Puoi anche scaricare AVG Internet Security, che ti aiuta a proteggerti da spam e truffe di ogni tipo prima che raggiungano la tua casella di posta.

5. Non fare clic

Non correre rischi inutili facendo clic su collegamenti o aprendo allegati email all'interno di messaggi indesiderati. Potresti ritrovarti su un sito Web contenente malware. Anche in questo caso un aiuto arriva da AVG Internet Security, che rileva file allegati infetti e blocca contenuti dannosi.

6. Se è importante, fai una copia di backup

Se un'email contiene informazioni che non vuoi rischiare di perdere, inoltrala a un altro indirizzo, in modo da averne sempre una copia a disposizione (ricorda solo di utilizzare una password sicura diversa per quell'account).

7. Utilizza la copia nascosta (Ccn)

Proteggi la privacy dei tuoi contatti non inserendo ogni destinatario nel campo "A" quando invii o inoltri dei messaggi. Utilizza piuttosto il campo Ccn, in modo che i destinatari non possano vedere chi altro ha ricevuto il messaggio.

8. Non utilizzare il Wi-Fi gratuito

Attenzione! Wi-Fi pubblica!  

Proprio così. È troppo facile per i criminali informatici intercettare le tue attività e rubare le tue password. Se non hai altra scelta, non accedere alla posta elettronica utilizzando una rete Wi-Fi gratuita o qualsiasi altra rete non protetta da password. Ancora meglio, utilizza una VPN personale, ad esempio HideMyAss.

9. Non includere mai informazioni riservate in un'email

Nessuno dei messaggi email che invii sarà mai sicuro al 100% e non puoi sapere in che modo il destinatario utilizzerà le informazioni che riceve. Pertanto, non inserire mai nelle email informazioni private, come numeri di carte di credito, nomi utente e password.

Suggerimento extra: utilizza un indirizzo email complesso

Se stai pensando di cambiare il tuo provider di posta elettronica, sbizzarrisciti con il nuovo indirizzo email. Più complesso sarà, più difficile risulterà per gli hacker generare automaticamente l'indirizzo oppure indovinarlo in base al tuo nome. Se devi utilizzare il tuo nome, aggiungi numeri o altri caratteri, ad esempio mario rossi 388@esempio.com.

Sii prudente.