Ahh, le vacanze di Natale: tempo di ozio, buon cibo e famiglia. Ma ecco di nuovo gennaio, ed è ora di tornare ad essere attivi e attenti. Ecco a cosa fare attenzione in base alle tendenze dello scorso anno e come proteggersi nel 2019.

1. Malvertising

Partiamo dalle basi

Un hacker crea un annuncio pubblicitario infetto e lo diffonde sul maggior numero possibile di siti Web. Ti capita di visitare uno di questi siti. Risultato? Sei vittima dell'attacco. Quello che probabilmente non sai è che non serve nemmeno fare clic sull'annuncio. Il semplice caricamento del sito comporta un'infezione indesiderata.

Qual è l'effetto del malvertising?

La diffusione dell'infezione (vedi sopra), che può aprire la strada a virus, spyware e altro ancora. Ecco una guida al malvertising completa, per la tua lettura serale. 

Preparati nel 2019

Considerato che nel 2018 c'è stato un boom di strumenti e software per il blocco degli annunci pubblicitari, nel 2019 sarà possibile scegliere tra una gamma di prodotti ancora più sofisticati. Tutto quello che occorre fare è scaricare un valido strumento per il blocco delle pubblicità. Ovviamente, abbiamo una guida anche per quello. 

2. Botnet

L'approccio da megalomani

In poche parole, un hacker crea malware dannoso che riduce in schiavitù migliaia di dispositivi (incluso il tuo PC), in modo da sfruttarne la potenza di elaborazione per mettere in atto operazioni ancora più pericolose. Quello che probabilmente non sai è che rischi di non accorgertene nemmeno.

Che cosa implica far parte di una botnet?

Il PC è più lento. Si diffondono altri tipi di malware. In genere è associata a spyware o ransomware. Ma la cosa più grave è che il tuo PC potrebbe inconsapevolmente attaccare reti e siti Web o sottrarre password, numeri di previdenza sociale, dettagli di carte di credito, indirizzi e numeri di telefono di persone innocenti in tutto il mondo. Un bel guaio!

Preparati nel 2019

Nel 2016, le botnet corrispondevano al 33% del totale di malware rilevati. Nel 2018, questo dato è salito al 78%! La cosa non sorprende se si pensa alla continua evoluzione, anno dopo anno, delle tecnologie IoT (Internet of Things). Ecco cosa puoi fare. Per prima cosa, aggiorna le password dei tuoi dispositivi e usa un anti-malware per verificare con regolarità che non ci siano infezioni in corso. In secondo luogo, se non sei sicuro cerca il tuo indirizzo IP in un attacco specifico (da questa pagina) e infine fai ricorso a uno strumento gratuito per l'analisi della rete come Wireshark o Snort per monitorare la presenza di attività insolite nel traffico Internet.

3. Cryptomining

Soldi, soldi, soldi

Quando mettono in atto le loro minacce, gli hacker quasi sempre hanno in mente un solo obiettivo: fare soldi. E grazie al cryptomining, hanno la possibilità di trasformare il tuo computer in una macchina che genera denaro.

Che cosa fa il cryptomining?

Una volta che un hacker ti ha indotto a installare con l'inganno un programma di cryptomining, sottrarrà potenza di elaborazione al tuo PC, obbligandolo a eseguire il mining di criptovalute come i Bitcoin. Il computer diventerà estremamente lento e la bolletta dell'energia elettrica aumenterà a dismisura. Meglio evitare. 

Preparati nel 2019

Grazie alla possibilità diretta di guadagnare soldi e al fatto che sono più difficili da rilevare rispetto alla maggior parte del malware, nel 2018 la popolarità dei programmi di cryptomining è salita alle stelle. Naturalmente, nell'ipotesi che il valore della criptovaluta cali a picco, con molta probabilità gli hacker abbandoneranno i programmi di cryptomining per passare a qualcosa di più redditizio... ma noi di AVG preferiamo essere proattivi. Due suggerimenti da esperti: accertati che l'antivirus sia attivo e funzionante e disabilita JavaScript nel browser

AVG AntiVirus FREE Download GRATUITO